AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Riflessioni > Sessantanovesimo Capitolo provinciale dei Cappuccini maltesi

 martedì 9 luglio 2019

MALTA

Sessantanovesimo Capitolo provinciale dei Cappuccini maltesi

di Fra Mario Attard


alt

Da lunedì 1 fino al venerdì 5 luglio, si è celebrato il sessantanovesimo capitolo provinciale dei cappuccini maltesi. Questa volta, il capitolo sì e svolto nel convento di Santa Croce a Floriana, la casa madre dei Cappuccini maltesi. Come dicono le costituzioni cappuccine sul governo delle provincie, la prima autorità della provincia compete al Capitolo provinciale (Cost. 129, 1). Da questa basica affermazione giuridica si nota, naturalmente, l’ampia importanza del Capitolo nella vita provinciale. Ogni giornata del Capitolo si è aperta con la celebrazione eucaristica. Il programma del Capitolo ha incluso la lettera della chiamata del Capitolo, il discorso del ministro generale, il discorso del ministro provinciale, le votazioni dell’orario del Capitolo, le votazioni ufficiali del segretario, il vice segretario, il facilitatore, i tre membri del consiglio della presidenza, i quattro scrutatori, il cerimoniere e l’animatore della preghiera. Nella seconda e la terza giornata ci sono stae le elezioni del provinciale, i quattro consiglieri e del vicario provinciale.

Di maggior interesse, sicuramente, le due conferenze sul tema della preghiera e dell’evangelizzazione. Nella prima conferenza, fra Andrew Galea OFM Conv, ha relazionato sull’importanza della vita di preghiera nella vita fraterna mentre nella seconda conferenza, la dott.ssa Nadia Delicata ha condiviso con i frati l’argomento dell’evangelizzazione. Nel Capitolo, sono state discusse la collaborazione inter-provinciale e anche altri punti che riguardano la nostra presenza in alcuni luoghi, e anche lavori pastorali assunti dalla provincia. I risultati delle votazioni per il governo della provincia cappuccina maltese per i prossimi tre anni, cioè dal 2019 fino al 2022, sono i seguenti: fra Effie Mallia OFM Cap, ministro provinciale, fra Hayden Williams OFM Cap, vicario provinciale e primo consigliere, fra Silvestru Bonavia OFM Cap, il secondo consigliere, fra Miguel Zammit OFM Cap, il terzo consigliere, e fra Carmelo Aquilina OFM Cap, il quarto consigliere. I nostri auguri a questi coraggiosi frati che hanno accettato con grande fede e generosità un servizio così importante nello svolgimento del carisma francescano cappuccino nella Malta di oggi.

Lo spirito fraterno del Capitolo ha aiutato tanto a celebrare con grande gioia questo evento assai essenziale nella vita della provincia. Oltretutto, l’omelia commovente del ministro provinciale, fra Effie Mallia OFM Cap, ha sottolineato l’importantissimo fatto che l’amore fraterno vince e guarisce tutto. Preghiamo intensamente che questo seme di santità dia sempre degli ottimi frutti per il Regno dei Cieli. Mi è rimasta impressa nel cuore la preghiera esercitata prima di iniziare gli incontri del Capitolo: “Signore, io prego per la mia fraternità, in modo che possiamo capire meglio l’un l’altro, siamo uniti in tutto quello che ci piace e accettiamo le nostre limitazioni; perché ognuno di noi si senta e faccia come suoi i bisogni degli altri, i momenti di debolezza, le preoccupazione e tutto ciò che lo sentono troppo pesante: perché le nostre discussioni non ci separino, ma ci uniscano di più per trovare la verità e tutto il bene: perché ognuno di noi mentre vive la sua vita in tutto faccia tutta la possibilità che altrui faccia lo stesso e che facciamo insieme tutto ciò che ci rende felici e Te conosciamo come la fonte della felicità autentica: e, soprattutto, noi Ti preghiamo la grazia di amarci come Tu ci ama e che facciamo tutto ciò che è veramente bene per gli altri; e che la nostra fraternità non si chiude in se stessa ma di essere aperta pienamente per gli altri e sempre disposta e sensitiva per tutti i bisogni della Chiesa.

Come non esiste il frate perfetto, ma ogni frate ha il suo carisma donato dal Signore, preghiamo che, noi frati, promuoviamo le nostre doti individuali nello spirito della carità e collaborazione fraterna. Così facendo, e sempre con l’aiuto della grazia divina, saremo parte della risposta concreta della Chiesa per il mondo e la società maltese contemporanea. Un grandissimo grazie a Gesù, Maria e a tutti i frati per la loro consacrazione ed impegno! Il Signore ci benedica e ci custodisca, mostri a noi il suo volto e abbia misericordia di noi. Rivolga verso di noi il suo sguardo e ci dia pace. Amen!”.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Riflessioni






 
Sostenitori
 
 
© 2011/21 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839