AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Riflessioni > La riunione degli ufficiali dei media e dei portavoce delle Conferenze Episcopali in Europa

 venerdì 28 giugno 2019

MALTA

La riunione degli ufficiali dei media e dei portavoce delle Conferenze Episcopali in Europa

di Fra Mario Attard


alt

Lunedì 17 giugno, 53 partecipanti provenienti da 27 paesi europei e dalla Santa Sede sono arrivati a Malta per la riunione annuale dei funzionari dei media e dei portavoce delle Conferenze Episcopali (CCEE). La conferenza è ospitata dalla Chiesa a Malta è tenuta presso la Curia dell’Arcivescovo a Floriana. Il vescovo ausiliario di Malta, mons. Joseph Galea-Curmi (foto), ha offerto una parola di benvenuto seguita dal segretario generale del CCEE, padre Martin Michalicek. Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente del CCEE, ha tenuto un discorso introduttivo sulle sfide e le opportunità offerte dai nuovi media. Il prof. Santiago De la Cierva, della Pontificia Università di Santa Croce di Roma, è stato il relatore principale della giornata. Ha parlato di come affrontare e comunicare una situazione di crisi e il ruolo dell’addetto stampa al servizio della Chiesa cattolica. Il primo giorno della conferenza si è concluso con un breve tour a La Valletta e la Messa presso la co-Cattedrale di San Giovanni, presieduta dal cardinale Bagnasco.

Il secondo giorno dell’incontro del CCEE a Malta è iniziato con i funzionari dei media che hanno condiviso e discusso le loro esperienze su come hanno affrontato situazioni di crisi legate a questioni economiche e di trasparenza, abusi sessuali su minori, arrivi di rifugiati e rapporti con le istituzioni. Il dott. Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, ha parlato del processo in corso di riforma della struttura delle comunicazioni del Vaticano e suggerisce strumenti per lavorare insieme per continuare la missione della Chiesa. L’arcivescovo Charles J. Scicluna, presidente della Conferenza Episcopale Maltese e segretario aggiunto della Congregazione per la Dottrina della Fede, ha tenuto la terza presentazione dell’incontro del CCEE. L’arcivescovo ha riflettuto sul Vertice della protezione dei minori nella Chiesa che ha preso posto in Vaticano lo scorso febbraio. Esso ha spiegato le nuove regole procedurali della Chiesa per combattere gli abusi sessuali stabiliti nella Lettera apostolica di Papa Francesco Vos estis lux mundi. Mons. Scicluna ha anche ricordato le toccanti e potenti esperienze di incontrare vittime di abusi sessuali da parte di membri del clero e ha sottolineato la sofferenza di quelle vittime e la necessità di trattarle con compassione e rispetto. Dopo il contributo di mons. Scicluna, i delegati hanno visitato la Grotta di San Paolo a Rabat e la Messa nella Cattedrale di San Paolo a Mdina.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Riflessioni






 
Sostenitori
 
 
© 2011/21 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839