AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Arte e Letteratura > La scultura dall’osservazione del vero alla sintesi ideale

 martedì 7 marzo 2017

CONVEGNO DEDICATO A SALVATORE BUEMI

La scultura dall’osservazione del vero alla sintesi ideale

di Ugo Giummi


alt

Gli studenti del Liceo “Basile” e dell’indirizzo Artistico-Multimediale del Liceo “Seguenza” hanno affollato il Salone delle Bandiere del Comune di Messina per prendere parte, nell’ambito delle iniziative organizzate per la commemorazione dei Caduti della Battaglia di Adua del 1° marzo 1896, all’incontro culturale dedicato allo scultore novarese Salvatore Buemi, autore del Monumento alla “Batteria Masotto”, sito sulla passeggiata a mare di Messina. Dopo i saluti iniziali del moderatore Domenico Interdonato, sono intervenuti nell’ordine: - Girolamo Bertolami, sindaco di Novara di Sicilia; - Mirella Vinci, dirigente della Soprintendenza ai BBCCAA; - Giuseppa Prestipino, preside del Liceo “Basile”; - prof. Rosario La Fauci, in rappresentanza del Liceo “Seguenza”; - Santa Schepis, presidente del Club per l’Unesco di Messina; - e, per concludere, Giovanni Ardizzone, presidente dell’ARS che ha voluto salutare la pregevole iniziativa con queste parole: “Il valore della cultura e della bellezza sono punti fermi da cui Messina e la Sicilia devono ripartire, senza alcun campanilismo e con un gioco di squadra, come fate voi cari amici relatori e animatori della Messina che produce, con concretezza, cultura e progetti”.

La mattinata è stata arricchita dagli importanti contributi di Antoine Buemi, pronipote dell’artista, che ha ricordato alcuni inediti e interessanti aspetti familiari; di Vincenzo Caruso, direttore del Museo Storico di Forte Cavalli, che si è soffermato sulla descrizione delle fasi di realizzazione del Monumento dedicato alla “Batteria Masotto e alle Batterie Siciliane”. Lo storico Nino Principato ha, quindi, presentato il libro di Anna Maria Damigella “Salvatore Buemi. La scultura dall’osservazione del vero alla sintesi ideale”, un’attenta ricerca nata per conoscere l’artista e le sue opere, prodotta in occasione del centenario dalla morte dello scultore avvenuta nel 1916 a Roma. L’appuntamento è stato organizzato dal Museo Storico di Forte Cavalli, Messina, “ANA” – “Associazione Nazionale Alpini” Gruppo di Messina e Club per l’Unesco di Messina.

I lavori si sono conclusi con la consegna del libro alle autorità presenti da parte del sindaco di Novara di Sicilia, Girolamo Bertolami, e dal vicesindaco e assessore alla cultura, Salvatore Bartolotta, con la foto finale di rito. Presenti all’evento: - il col. Luigi Lisciandro, vicecomandante della Brigata “Aosta”; - il col. Maurizio Greco Colonna, comandante del 24° Rgt. Art. “Peloritani”; - il col. Antonino Donato del Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza di Messina; - il ten. col. Mauro Izzo del Comando Provinciale dei Carabinieri; - e l’alpino Salvatore Marino della Sezione “ANA” Sicilia. L’evento culturale ha ricevuto i prestigiosi patrocini dei Comuni di Messina e Novara di Sicilia.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Arte e Letteratura






 
Sostenitori
 
 
© 2011/21 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839