AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Recensioni > L’avvincente storia narrata dal film “Fallen”

 martedì 7 febbraio 2017

RECENSIONE

L’avvincente storia narrata dal film “Fallen”

di Maria Schillaci


alt

È tra le atmosfere misteriose e soffuse della Georgia (USA), con i suoi boschi immensi, che ha inizio l’avvincente storia narrata dal film “Fallen”, la cui trama è nata dalla penna della scrittrice Lauren Kate. Lucinda Price, per tutti, “Luce” è una comune ragazza diciassettenne americana, a cui, però, capita sin da piccola di vedere delle ombre nere che la perseguitano e di avere delle visioni di una sua vita passata. Quando, però, le accade un incidente con il suo amico Trevor, in cui quest’ultimo rimane ucciso in un incendio, le viene data la colpa di questa catastrofe e viene mandata nel tetro Istituto correzionale “Sword e Cross” in Georgia. Lì, le sue visioni aumenteranno sempre più, spaventandola.

Per fortuna, Luce conosce una ragazza, la dolce Penn, che diventerà la sua migliore amica, cui confiderà i suoi segreti e paure. Tra le mura dell’Istituto c’è qualcosa di strano, che Luce avverte immediatamente... in particolare, quando incontra Cam e Daniel, due ragazzi che studiano lì. Cam, sin da subito, s’innamora di Luce e le fa la corte. Daniel su Luce ha un effetto incredibilmente forte... da quando incrocia il suo sguardo, Luce sente di averlo già incontrato da qualche parte, sente di conoscerlo già da molto tempo, anche se Daniel cerca di allontanarsi, nonostante anche lui sia molto innamorato di lei.

Daniel, anche se cerca di starle distante, salva sempre Luce dai guai, come quando una statua le stava per cadere addosso o un appuntamento con Cam stava per finire molto male. Luce cerca risposte, non capisce il comportamento di Daniel... fin quando, Penn con il suo findanzato Todd, mago del computer, decidono insieme a lei di fare delle ricerche, nottetempo, nella biblioteca, e trovano una foto antica, del 1854, che raffigura proprio Daniel e Luce in abiti d’epoca. Purtroppo, quella notte finisce in tragedia, un incendio brucia tutta la biblioteca ed il povero Todd muore.

Luce si sente in colpa, ma l’amica Penn sa benissimo che lei non ha alcuna colpa in merito all’incidente. Anche in quell’occasione, Daniel salva Luce delirante e non appena si riprende le racconta tutta la verità: Daniel rimane sempre uguale nonostante passino millenni; Luce invece, si reincarna ed ogni 17 anni s’incontrano..., purtroppo, su di loro c’era una maledizione, perché Daniel è uno degli angeli caduti, che non avevano ancora deciso cosa fare e se avesse dato un bacio a Luce, lei sarebbe morta. Daniel ha visto troppe volte morire Luce nelle vite passate, ecco perché le stava lontano, nonostante la amasse da impazzire. Daniel, ora, ha fatto la sua scelta, ha scelto l’amore e Luce non morirà stavolta... Cam, interviene, cercando di dissuadere Luce da quell’amore, con la paura che potesse morire, ma lei sa bene cosa scegliere e segue il suo cuore: Daniel la bacia e lei non muore, è viva.

Luce non crede ai suoi occhi, di stare finalmente nel posto giusto, tra le braccia del ragazzo delle sue visioni. Lei non era pazza, aveva semplicemente una sensibilità tale da poter vedere quelle scene, da poter avvertire prima, un amore che dura millenni. Daniel è un angelo insieme a Gabbe ed Arriane (altre colleghe dell’Istituto), mentre Cam è un demone insieme a Molly e Roland, al servizio di Lucifero.

Daniel e Cam combattono in Cielo un vero e proprio duello tra Bene e Male... vince Daniel, che corre, poi, a soccorrere nuovamente Luce, dalle ire della professoressa Miss Sophia, anch’essa un angelo che, però, esaltandosi, arriva ad uccidere persino Penn, poiché la ragazza ha scoperto che era proprio la professoressa la causa dell’incendio in biblioteca e voleva porre fine a tutte le loro vite, anche a quella di Luce, disperata per la morte dell’amica. Nella foga della sua esaltazione, miss Sophia voleva rompere il ciclo di reincarnazione di Luce, poiché la ragazza non era battezzata e se fosse morta stavolta, la sua anima non avrebbe potuto reincarnarsi. Daniel rassicura Luce, poiché la sua amica Penn era tra le braccia degli angeli Arriane e Gabbe, che avrebbero pensato a lei. Luce vola tra le braccia di Daniel, che con le sue ali, sta per portarla in un luogo sicuro, dove Lucifero non può raggiungerla.

Il film “Fallen”, tratto dal romanzo Paranormale di Lauren Kate, si chiude con tanta suspance, ma con la certezza e la bellezza di un amore che non potrà mai e poi mai essere spezzato, neanche dalla maledizione più grande, perché splenderà sempre dentro i cuori di Daniel e Luce e lui farà di tutto per proteggerla, per far sì, che il Bene trionfi e la forza del loro amore così infinito, viva oltre l’eternità. È proprio questa la certezza che ha incantato il cuore di ogni spettatore di “Fallen”, in trepida attesa del sequel “Torment”.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Recensioni






 
Sostenitori
 
 
© 2011/21 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839