AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Tradizioni > Musiche e riti tradizionali della Settimana Santa in Sicilia

 venerdì 25 marzo 2016

GRUPPO “I CARIDDI”

Musiche e riti tradizionali della Settimana Santa in Sicilia

di Redazione


alt

Nel quadro dei rituali quaresimali, l’Associazione culturale “I Cariddi” ha proposto nei giorni 21 e 22 marzo, la messa in opera della manifestazione “Musiche e riti tradizionali della Settimana Santa in Sicilia”. Con questa iniziativa, patrocinata dall’Assessorato del turismo, dello sport e dello spettacolo della Regione Siciliana, il Gruppo “I Cariddi” ha inteso recuperare, tutelare, valorizzare e divulgare le antiche tradizioni paraliturgiche praticate dal popolo e soprattutto dalle confraternite in periodo quaresimale, durante la Settimana Santa e in occasione della Pasqua. Nel corso della manifestazione sono stati riproposti canti, musiche, usanze e pratiche religiose, come le affollate processioni dei misteri e del Cristo morto, ancora oggi attuali e radicati nella cultura popolare in numerose comunità siciliane, con l’obiettivo di attuare una rivisitazione della loro attuale rifunzionalizzazione, degli elementi peculiari che caratterizzano le tradizioni popolari quaresimali e pasquali in Sicilia.

L’Evento, che ha avuto luogo a Messina il 21 marzo all’interno della Chiesa Madonna delle Lacrime, e il giorno successivo nella Chiesa Santa Maria di Gesù, ha previsto, pertanto, la riproposizione dal vivo e tramite documentazioni audiovisive (filmati e proiezioni di diapositive) di canti, musiche e momenti rituali delle settimane sante in Sicilia. Il programma corale ha compreso l’esecuzione, in appositi concerti, di bellissimi canti siciliani cinquecenteschi della settimana santa, recuperati tramite ricerche d’archivio e di campo ed eseguiti secondo i canoni originali dei canti quaresimali, realizzati con l’accompagnamento di strumenti a fiato, a percussione e con la presenza di strumenti musicali connotabili nella cultura popolare: flauti di canna, organetti, fisarmoniche, violini, chitarre, mandolini, marranzani e azzarini.

Il Gruppo corale era composto da: Maria Luisa Triglia, Emanuela Ferro, Jose Visalli, Giuseppina Fava, Rosaria Mangano, Katia Iurato, Mariella Serra, Giusy D’Angelo, Grazia Croce, Salvina De Domenico, Raffaele Rinaldo, Massimiliano Rinaldo, Francesco Pollifroni, Giuseppe Pellegrino e Gianpiero Soraci; la sezione musicale era composta da: Antonio Margareci, Sebastiano Foscolo, Francesco Geraci, Antonino Restuccia, Piero Tripodo, Lillo Scordino e Tobia Rinaldo. Ha preso parte al concerto anche un coro di bambini composto da: Salvina Rinaldo Sr., Angelica Soraci, Asia Rinaldo, Martina Sità, Salvina Rinaldo Jr., Beatrice Soraci, Doriana Rinaldo, Giovanni Tripodo, Valentino Triolo e Luca Croce.

Con la realizzazione di questa iniziativa, il Gruppo “I Cariddi”, che da quarantaquattro anni conduce nell’area regionale ricerche etnomusicologiche ed antropologiche ottenendo lusinghieri risultati nella riscoperta di canti e musiche della tradizione popolare siciliana, intende tutelare e valorizzare tali tradizioni, in un quadro volto, non solo alla conservazione dell’identità siciliana, ma anche orientato a proporre questo patrimonio all’attenzione delle attuali correnti turistiche ormai interessate a fruire dei beni culturali dei paesi visitati e non soltanto delle realtà ambientali.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Tradizioni






 
Sostenitori
 
 
© 2011/21 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839