AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Poesie > 'U Cariddi a deci anni da' motti

 martedì 8 marzo 2016

POESIA

'U Cariddi a deci anni da' motti

di Lillo Centorrino


alt





Trasi n'to Strittu cu' du' cimineri,

sutta, n'ta plancia, a' barra ,'u timuneri.

Tagghia lu refulu 'i muntanti,

vaddata attenta du' so' Cumannanti.

Scilla a sinistra e 'u Faru supra 'a dritta,

poi metti la prua supra da Chiesa 'a rutta.

Passa, Cariddi, rantu 'a nostra terra

dopu chi rinascisti da' secunna guerra !

Passa e saluta friscannu c'a sirena,

mentri ‘a Madunnina s'avvicina.

'A genti ti rispunni da' passiata :

“si' patti 'i 'sta città d'ora in avanzi,

nuddu na' leva na' bedda traghittata !”

N'opira d'arti d'italica 'ngigniria,

un veru vantu pa' nostra ferruvia.

Machini, vaguni e viaggiaturi,

studenti, puvireddi e gran signuri,

travessunu lu Strittu n'ta menu di du uri.

Auguri, a tia Cariddi

pi' trenta, quaranta, cinquant'anni,

longa navigazioni, senza danni !

Ma fossi era un sognu, fossi na' spiranza,

picchì di la to' morti, passaru già deci anni !

Nui nun ficimu i cunti cu’ la bieca ‘gnuranza

di pulitici, patrini e malacarni

chi grazzi a tia, Cariddi,

si incheru a panza !


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Poesie






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839