AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Internet e Tecnologia > Nuovo Sito Web in lingua araba

 venerdì 5 luglio 2013

POLICLINICO UNIVERSITARIO “G. MARTINO” – MESSINA

Nuovo Sito Web in lingua araba

di Angela Saccà


alt

È stato presentato al Palazzo dei Congressi del Policlinico Universitario Gaetano Martino, il nuovo sito web dell’A.O.U. “Gaetano Martino”, tradotto in lingua araba, dall’ing. Massimiliano Maisano, coordinatore dell’UOS-ICT ed innovazione aziendale del Policlinico di Messina, attraverso significative ed esplicative illustrazioni online.

L’intera manifestazione è stata moderata dal dott. Giuseppe Pecoraro, commissario straordinario dell’A.O.U. “Martino”, che ha introdotto considerevoli relatori: Kheit Abdelhafid, presidente della Comunità islamica siciliana; Ahmed Sabri, console del Marocco; dott. Aguennouz, medico e ricercatore del Policlinico di Messina, di origine marocchina; e l’on. Bongiorno, in rappresentanza della Regione siciliana. Parecchi rappresentanti di Associazioni arabe del territorio siciliano e calabrese hanno partecipato all’importante evento.

La nuova “finestra in rete” (www.polime.it) nasce per coniugare assistenza, integrazione, accessibilità ai servizi sanitari anche per i cittadini arabi, sempre più presenti in Sicilia (i loro nativi si sentono spesso più “siciliani” degli stessi siciliani). La lingua è l’anima di un popolo e l’arabo, oltre ad essere la lingua in cui è scritto il Corano, è anche la lingua ufficiale dell’ONU, della Lega Araba e dell’Unione Africana.

Il nuovo sito web del Policlinico di Messina è un primo esempio in Italia di traduzione in lingua araba di un sito web di un’importante azienda ospedaliera universitaria. Con questa iniziativa s’intende anche rispettare l’articolo costituzionale n. 32 che prevede l’imprescindibile diritto alla salute, nonostante le differenze linguistiche, culturali e sociali.

Questo progetto vuol essere un “ponte” tra l’Europa e i Paesi arabi, la continuazione di un partneriato sud-sud, viste già le proficue collaborazioni universitarie e di ricerca scientifica con il Marocco e la Tunisia, e la ripresa a breve del partneriato con l’Egitto e la Libia, visto il difficile momento storico e politico che stanno vivendo entrambi i Paesi.

La Sicilia, terra ospitale, per la sua collocazione geografica, è situata al centro del Mediterraneo e, insieme a questi Paesi, mira a promuovere nuove collaborazioni, memore anche della dominazione araba in Sicilia, nell’Ottocento, che ha lasciato varie innovazioni e apporti culturali.

In un momento complesso per la sanità, alle prese con la spending review, tale iniziativa nasce con il proposito, da parte del Policlinico universitario di Messina, di divenire sempre più un canale di apertura, di collegamento e scambio verso l’esterno, con l’obiettivo di un maggior progresso scientifico, attraverso principi come l’equità, la solidarietà, la cooperazione, la tolleranza e l’interculturalità.

Per concludere, la manifestazione multietnica, le Comunità e le Associazioni di lingua araba hanno offerto tre ricette di cous-cous e dolci tipici della cucina araba ai partecipanti.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Internet e Tecnologia






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839