Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Sport > L’ACR MESSINA ALL’ULTIMO MINUTO VINCE NELLA CITTÀ DEL BAROCCO

 mercoledì 5 settembre 2012

SERIE D

L’ACR MESSINA ALL’ULTIMO MINUTO VINCE NELLA CITTÀ DEL BAROCCO

di Domenico Interdonato


alt

L’ACR vince, all’ultimo minuto, con un gol dell’ultimo arrivato e, siccome, gli ultimi saranno i primi in campionato, ecco il primo posto in classifica, vertice che non si deve mollare costi quel che costi. Ecco l’ultimo acquisto dell’ACR Messina, il portoghese Costa Ferreira ex Ancona, che ha lasciato di stucco i tifosi locali del “Palatucci”, con un gol segnato al 90°; per la cronaca Noto 1 ACR Messina. Ecco i marcatori: 37’ pt Merito; 46’ pt Parachì; 45’ st Costa Ferreira.

Il risultato positivo è stato un segnale chiaro, che il tifo messinese si aspettava, la conferma c’è stata, adesso, si aspetta il fuoriclasse l’honduregno Leon, che è stato il carico da undici regalato al mister Gaetano Catalano, che si renderà disponibile, fin dalla prossima gara, prevista al San Filippo contro l’Agropoli, inoltre, domenica pare sia previsto, anche, il rientro di Ignoffo, uno dei senatori della squadra ed il leader della linea difensiva.

Ma si dice che.. “troppo zucchero non guasta bevanda” e, allora, due squalifiche, un infortunio e tanti saluti alla linea difensiva dell’Agropoli. Certo, i nostri tifosi s’aspettano una partita determinata e senza cali di tensione, perché nessuno regala niente, in particolare alla blasonata ACR Messina. Al primo posto in classifica l’ACR ha trovato, anche, il Savoia (squadra di nobili tradizioni calcistiche) e la prossima avversaria di domenica 16 sarà l’Agropoli.

I migliori in campo per il Messina sono stati: Parachì, che cresce a vista d’occhio; l’allenatore Catalano, che ha indovinato la sostituzione magica Maiorano/Costa Ferreira; e il martello Cocuzza, che, prima o poi, demolirà le traverse dei campi di serie “D”.

Il Noto è una buona squadra della nostra Sicilia, con delle belle individualità, come il colombiano Merito, ben messa in campo dal mister Galfano. L’arbitro Tesi, di Pistoia, ha avuto due bravi guardalinee siciliani: Balzarini di Enna e Sangiorgio di Catania. La terna si è dimostrata all’altezza della gara, anche, se poteva limare le troppe (sette) ammonizioni, e un espulso Prestigiacomo del Noto, per doppia ammonizione.

Adesso, il clima si riscalda e domenica si prevede una buona presenza di pubblico nella curva Sud del San Filippo. Naturalmente, non dimentichiamoci di ringraziare i 150 tifosi biancoscudati visti gioire a Noto.


 


Altre Notizie su

Notizie > Sport






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839