Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Quartieri > III Circoscrizione > I COMMERCIANTI DEL MERCATINO “SHANGAI” CHE FINE FARANNO?

 venerdì 29 giugno 2012

TERZA CIRCOSCRIZIONE – MESSINA

I COMMERCIANTI DEL MERCATINO “SHANGAI” CHE FINE FARANNO?

di Giovanni Tomasello


alt

Ritorniamo a parlare della bonifica e del trasferimento dei rimanenti commercianti nel mercatino delle pulci, o “Shangai”, del viale Europa basso, perché il 18 giugno u.s., si è svolta una seduta della terza circoscrizione in loco, invitando gli attori interessati, soprattutto, del comune, che, a parte una fugace apparizione dell’assessore Isgrò, non si sono fatti vedere.

E il motivo è, piuttosto, semplice: i giochi sono, praticamente, fatti. E parlano di una completa bonifica del sito con fuoriuscita dei commercianti, che, ivi ancora, insistono, con tanto di arrivederci e grazie. Non crediamo si debba agire in tale maniera. Ne è convinta la terza circoscrizione che, proprio il 18 giugno scorso, ha votato una delibera alla luce degli ultimi sviluppi della vicenda, che, come riportato nello stesso documento votato dietro input del consigliere Santi Interdonato, da sempre, impegnato in questa battaglia di civiltà, “a fronte della posizione dei commercianti, nonché, delle istanze provenienti dalla terza circoscrizione, l’amministrazione comunale, anziché, procedere attraverso la convocazione di un tavolo tecnico sull’argomento, ha optato per inviare presso i box di viale Europa i vigili del corpo di Polizia Municipale, sezione tutela del territorio, per procedere ad un atto di accertamento nei confronti dei conduttori dei box di viale Europa, che ha portato all’attivazione di un procedimento penale nei confronti dei commercianti rimasti. Considerato che codesto consiglio, già, con delibera n. 37 del 16 novembre 2010, aveva, espressamente, invocato il trasferimento degli esercenti in altro sito, ove svolgere la propria attività e liberare, definitivamente, l’area demaniale, in vista dell’attuazione della strada di collegamento tra il viale Gazzi e l’approdo FF.SS. per via Don Blasco, e che pur non entrando nel merito del procedimento penale aperto nei confronti dei commercianti rimasti, manifesta la propria solidarietà ai commercianti che corrispondono al comune un canone annuo di locazione, sulla base di regolare atto di concessione in box tra cui spicca la permanenza dei tetti in eternit, circostanza per la quale si dubita sussistano i requisiti necessari per lo svolgimento in sicurezza delle varie attività, nelle immediate vicinanze di quelli, già, esistenti, potrebbe realizzare n. 7 box da adibire ad attività commerciali di “tipo A” e che, in alternativa, gli stessi commercianti si potrebbero trasferire nel sito temporaneo dei commercianti del mercato Zaera, presso l’area individuata dal comune in località San Filippo-Cep”.

Queste le proposte della terza circoscrizione per non disperdere anni di sacrifici e di lavoro che potrebbe continuare, nel caso non si faccia nulla del trasferimento, nel sito del viale Europa basso, ma con alcuni accorgimenti quali: “la rimozione delle tettoie in eternit ricadenti sui box comunali rimasti per consentire lo svolgimento delle attività in condizioni di sicurezza e nel rispetto dell’ambiente circostante”.

Ma, a quanto pare, le intenzioni dell’amministrazione comunale sono altre. La terza circoscrizione va avanti e non demorde e su proposta del consigliere, Santi Interdonato, valuta l’ipotesi della convocazione di una conferenza dei servizi per discutere tutti gli aspetti della vicenda tra cui le proposte suddette avanzate dal quartiere “in modo – si legge nel documento del consigliere Interdonato – da poter sentire le esigenze provenienti dai commercianti, così, come fatto in occasione degli incontri per il trasferimento del mercato Zaera”.


 


Altre Notizie su

Quartieri > III Circoscrizione






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839