AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Messina > On. Franco de Domenico: “Penalizzata l’utenza dei servizi aerei che risiedono nella Provincia di Messina”

 mercoledì 24 luglio 2019

MESSINA

On. Franco de Domenico: “Penalizzata l’utenza dei servizi aerei che risiedono nella Provincia di Messina”

di Redazione


alt

La declinazione della continuità territoriale secondo Toninelli afferma il deputato regionale del PD, Franco De Domenico – penalizza in modo vergognoso l’utenza dei servizi aerei che risiedono nella Provincia di Messina e, pertanto, appare necessario che il Governo regionale, chiamato a contribuire in modo significativo a questa a questa discriminante iniziativa, condivisibile in astratto, ma incomprensibile nella pratica articolazione, intervenga per porre rimedio a questa incomprensibile discriminazione. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha firmato, infatti, nei giorni scorsi un decreto che impone gli oneri di servizio pubblico su alcune tratte aeree, per la nostra Regione, limitati agli aeroporti di Trapani e Comiso, cosicché, a partire dal 29 marzo 2020, saranno agevolate le rotte, sia in una direzione che in quella opposta, da Comiso a Roma Fiumicino e Milano Linate, e da Trapani a Trieste, Brindisi, Parma, Ancona, Perugia e Napoli, con un investimento finanziario stimato di circa 48.373.020 euro, di cui 31,057 milioni di euro a carico dello Stato e 17,315 milioni a carico della Regione Siciliana. Non è questa la risposta che si aspettavano gli utenti siciliani! Da anni, veniamo sottoposti a un insostenibile incremento dei costi del trasporto aereo passeggeri da e per Sicilia, conseguente a un ingiustificato contenimento del numero dei voli, soprattutto in alcuni periodi dell’anno, coincidenti con le principali festività. È una forma di speculazione economica sull’ingente flusso di siciliani in rientro e in partenza dall’Isola siano essi studenti, lavoratori, cittadini che si sottopongono a cure sanitarie, nonché a quanti scelgono la Sicilia quale meta turistica.

Questo decreto, così come articolato – sostiene l’on. De Domenico – esclude ingiustificatamente una larga fetta di utenza e segnatamente di quella della Provincia di Messina, che utilizza prevalentemente l’aeroporto di Catania e marginalmente quello di Palermo, entrambi esclusi da questa misura agevolativa”. Con l’Interpellanza presentata, l’on. De Domenico chiede all’assessore Falcone in che tempi e con quali modalità l’Assessorato per le Infrastrutture e la Mobilità intenda attivarsi al fine di garantire il principio della continuità territoriale a tutti i siciliani e per tutti gli aeroporti dell’Isola. Inoltre, chiede allo stesso assessore se il progetto di dare vita a una public company regionale nel settore del trasporto aereo, cui ha fatto riferimento nei mesi scorsi il presidente dell’AST, abbia avuto uno sviluppo concreto e secondo quali termini.


 


Altre Notizie su

Notizie > Messina






 
Sostenitori
 
 
© 2011/19 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839