AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Nazionali > Educazione Civica, dibattito al Senato della Repubblica

 mercoledì 12 giugno 2019

ROMA

Educazione Civica, dibattito al Senato della Repubblica

di Giuseppe Adernò


alt

La legge istitutiva dell’Educazione civica /DPR n.585) porta la data del 13 giugno 1958 e la firma di Aldo Moro. Giovedì 13 giugno 2019 inizia in Senato la discussione del disegno di legge in tema di Educazione Civica. Relazionerà il sen. Gianfranco Rufa e presenterà la proposta di emendamenti al testo approvato alla Camera dei Deputati. L’Apidge – Associazione dei Docenti di Discipline Giuridiche ed economiche, ha fornito un contributo importante e seguirà da vicino l’attività del legislatore e dei vertici ministeriali. L’insegnamento dell’Educazione Civica, che sarà reintrodotto con la votazione finale dal prossimo anno scolastico, non prevede un aumento di ore didattiche, ma entra trasversalmente nel percorso formativo dello studente, aiutandolo a sviluppare competenze di cittadinanza attiva e responsabile.

Sarà compito del coordinatore didattico dell’Educazione Civica pianificare il servizio formativo e la proposta didattica organica delle 33 ore coinvolgendo di diversi ambiti disciplinari e assicurando che tutti gli alunni e tutte le classi possano usufruire e beneficiare delle nozioni di Educazione Civica che comprendono la Costituzione Italiana, l’ordinamento dello Stato, lo Statuto Siciliano, la Comunità Europea e, poi, le norme di comportamento civico: il galateo, il rispetto delle regole, la legalità, l’educazione ambientale, stradale, alla salute, la partecipazione attiva e responsabile alla vita civica ed ecco come il Progetto del Consiglio Comunale dei Ragazzi potrà essere un contenitore adeguato per far confluire nozioni e competenze attraverso un “imparare facendo” che rende i ragazzi protagonisti attivi nella scuola “piccola città”. Le idee ci sono, occorre che i docenti attenti e sensibili al miglior bene degli studenti che implementa l’istruzione con una sana educazione, se ne facciano carico e le rendano attuabili. Tanto si può fare. Basta volerlo!!!


 


Altre Notizie su

Notizie > Nazionali






 
Partner
 
 
© 2011/19 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839