Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Istruzione > ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO

 giovedì 10 maggio 2012

UNIVERSITÀ

ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO

di Redazione


alt

Una festa di giovani, musica e sport quella vissuta per due giorni nel plesso centrale dell’ateneo peloritano, in occasione della XVII rassegna per l’orientamento universitario e professionale che ha organizzato ben 56 stands distribuiti sia nel piazzale dell’ingresso principale che nello storico cortile interno. L’antica scalinata è diventata il cuore degli eventi organizzati nell’ambito della “due giorni” di orientamento che ha visto la presenza di centinaia di studenti provenienti dalla città e dalla provincia alla ricerca di una risposta sul “cosa fare da grandi”.

Si tratta di uno degli interrogativi più diffusi tra i giovani che devono riuscire a districarsi tra le innumerevoli proposte dell’offerta formativa dell’ateneo messinese.

L’università di Messina, in linea con la nuova riforma universitaria, chiamata D.M. 270/04, offre per l’anno 2012/2013 un’ampia vetrina di opportunità con ben 37 corsi di laurea triennale, 4 corsi di laurea magistrale a ciclo unico e 38 corsi di laurea magistrale biennale. Da qui l’esigenza di confermare, nonostante, le ristrettezze economiche dettate dalle misure regionali, l’appuntamento con l’orientamento. In questo modo ciascun alunno, o genitore, ha potuto ottenere un’attenzione personalizzata, un contatto diretto al fine di risolvere i propri dubbi riguardo ogni corso di laurea.

Tre i percorsi della rassegna: la formazione, con enti e patronati che hanno proposto la formazione professionale; università, con l’illustrazione di tutti gli ordinamenti didattici e le possibilità di formarsi e specializzarsi, anche, in altre realtà europee e, infine, l’area lavoro, con aziende, ordini professionali ed associazioni.

Presenti tra le istituzioni: l’esercito; i carabinieri; la marina militare; la guardia di finanza; la polizia di Stato che, come sempre, hanno attirato l’attenzione dei giovani sulle possibilità di carriera nelle forze armate.

Collateralmente, alle informazioni pratiche negli stand due gli eventi in aula magna: un partecipato incontro su: bioetica e teatro: Il Sapere del corpo con la partecipazione dell’attore Alessandro Bergonzoni; un convegno sulle opportunità di mobilità all’estero “La mobilità in Europa” – diritti, informazione, opportunità.

La rassegna 2012 si è confermata, ancora una volta, come un’ampia vetrina didattica a servizio dello studente. Soddisfatto il prof. Marcello Bartolotta, presidente dell’ERSU, che, insieme con l’università ha organizzato la rassegna, per la risposta ottenuta dai giovani. “L’ERSU – ha detto – si conferma come ente a servizio dello studente e, nonostante, le difficoltà economiche, si è cercato di migliorare ancora i servizi offerti. Per le borse di studio quest’anno, ad esempio, viene valutata la lode sia nel punteggio di laurea che di singolo esame e, inoltre, sono stati aumentati da 39 a 60 i posti del bando per la collaborazione part time degli studenti ai servizi dell’ERSU”. Si lavora, insomma, nell’ottica di favorire al massimo il percorso dei giovani. Anche il rettore, prof. Francesco Tomasello, ha ribadito l’attenzione continua dell’università verso la centralità dello studente e di tutte le sue legittime aspettative, la funzione degli orientatori che lavorano per l’abbattimento della dispersione universitaria e il lavoro verso l’ampliamento dell’offerta di internazionalizzazione proposta da ogni corso di laurea.


 


Altre Notizie su

Sociale > Istruzione






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839