AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Associazionismo > Convegno: Presentazione degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile. Agenda 2030

 giovedì 13 dicembre 2018

MESSINA

Convegno: Presentazione degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile. Agenda 2030

di Redazione


alt

Venerdì 14 dicembre, dalle ore 9.00 alle 13.00, si terrà nel Salone dei Cavalieri del Centro Diurno Camelot, Cittadella Sanitaria Lorenzo Mandalari, Messina un convegno sulla presentazione degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (OSS o Agenda 2030) organizzato dall’Associazione Il Centauro ONLUS, dal Comitato MMO, dalla Post Consumo ONLUS, in sinergia con il Centro Diurno Camelot del Dipartimento di Salute Mentale Asp 5, con il patrocinio del Comune di Messina e l’Università degli Studi di Messina. Saranno presenti le Associazioni: Unione Stampa Cattolica Italiana Sicilia, L’Aquilone ONLUS e Informa Giovani.Lo Sviluppo Sostenibile (SS), nell’ambito della sfera sociale, ambientale ed economica, mira a salvaguardare le generazioni future.

La Risoluzione 70/1 delle Nazioni Unite definisce il programma per lo Sviluppo Sostenibile 2030 individuando 17 obiettivi (OSS) e 169 sotto-obiettivi. Una visione sistemica, ma soprattutto una politica di civiltà per la creazione e l’affermazione di un nuovo modello di sviluppo che ponga l’individuo al centro. Desideriamo che la nostra Città dia un iniziale contributo alla percezione e conoscenza delle indicazioni dell’Agenda 2030. Il 14 dicembre sarà solo il primo di una serie di appuntamenti per iniziare a individuare in modo condiviso quale potranno essere gli sviluppi di tali processi legati al nostro territorio. Il nuovo modello deve privilegiare il benessere dell’individuo mettendolo al centro di un processo normativo che coniuga economia, ambiente e società. Ecco il perché della scelta della sede del convegno in un Centro Diurno della Salute Mentale.

Psicologicamente, siamo ancorati a un minuscolo, parziale, limitato punta di vista, che esalta le divisioni, le frammentazioni, le contrapposizioni. Questo è un primo passo. È la nostra visione che da utopica può diventare reale. Una maggiore attenzione alle profonde spinte inconsce e archetipiche che cercano di trovare una loro rappresentazione possibile, in un mondo che cambia, sempre più connesso in rete, ma dove l’individuo si sente diviso e disancorato dalle proprie radici e dalla propria storia. Relatori e moderatori: Giuseppe Abbati, Matteo Allone, Maurizio Ballistreri, Sergio Bertolami, Vincenzo Campolo, Francesco Cancellieri, Antonino Ciraolo, mons. Cesare Di Pietro, Cosimo Inferrera, Massimo Minutoli, Salvatore Mondello, Dafne Musolino, Carlotta Previti, Giuseppe Rao, Mohamed Refaat, Giovanni Saccà, Salvatore Santamaria, Giuseppe Scattareggia, Danilo Zizzo. Ha confermato la sua presenza il sindaco Cateno De Luca e il prorettore Luigi Chiara. Sono previsti interventi preordinati.


 


Altre Notizie su

Sociale > Associazionismo






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839