Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Ambiente > Un Mare da Vivere > NON ERA IL PESCE PALLA: UN’ALTRA SPECIE TOSSICA, MA NON VELENOSA

 mercoledì 14 marzo 2012

UN MARE DA VIVERE

NON ERA IL PESCE PALLA: UN’ALTRA SPECIE TOSSICA, MA NON VELENOSA

di Redazione


alt

Niente paura per il pesce ritrovato nelle nostre acque, lo scorso 12 marzo, nello stretto di Messina da Francesco Billè. Il pesce che, in un primo momento, si era ritenuto appartenesse ad una specie oceanica, il Pesce Palla argenteo (Lagocephalus Sceleratus), solo dopo un accurato esame, da parte degli esperti dell’Ispra, che curano la banca dati nei mari italiani del ministero dell’Ambiente, del Territorio e del Mare, veniva identificato come Pesce Capolepre (Lagocephalus Lagocephalus), ugualmente, tossico, ma non mortale. Così, riferisce il dott. Franco Andaloro, responsabile della banca dati ed esperto di specie marine invasive.

La pesca dell’esemplare è, solitamente, molto rara. “Sebbene, la sua tossicità non sia accertata, numerose specie, appartenenti allo stesso genere, hanno carni, pelle e viscere, altamente, tossiche, a causa dell’alto contenuto di tetrodotossina, che è un veleno mortale per l’uomo. Inoltre, può creare qualche rischio a causa, anche, della potente dentatura capace di provocare ferite gravi” (fonte: Wikipedia).

Ragion per cui.. meglio starne alla larga.


 


Altre Notizie su

Ambiente > Un Mare da Vivere






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839