AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Arte e Letteratura > Messina – I nuovi “Scoiattoli della Penna” dell’Istituto “G. Galilei” di Spadafora

 mercoledì 20 giugno 2018

MESSINA

Messina – I nuovi “Scoiattoli della Penna” dell’Istituto “G. Galilei” di Spadafora

di Redazione


alt

Il Liceo Scientifico “G. Galilei” di Spadafora, sede associata dell’IIS “F. Maurolico” di Messina, guidato dalla dirigente scolastica Giovanna De Francesco, continua a distinguersi, grazie ai successi ottenuti dagli alunni che hanno dato prova di bravura, anche nel campo letterario. In occasione della cerimonia di premiazione della VI Edizione Premio di Poesia “ASAS” 2018, svoltasi nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi di Messina giorno 26 maggio, diversi alunni che hanno partecipato al concorso si sono distinti ricevendo dei meritati premi. Agli alunni, sono state consegnate coppe e targhe di merito.A Eleonora Chillemi, della classe I sez. AL, con il secondo posto, una coppa per la poesia “Manine protese verso il cielo”, sull’infanzia violata; a Giorgio Miceli, della III A, una menzione speciale nella sezione racconti inediti con il racconto dal titolo “Un cambiamento dall’oggi al domani”, in cui un giovane di nazionalità ebraica è sopravvissuto agli orrori di Auschwitz e, infine, il primo premio, sempre nella stessa sezione, a Fabiana Pino con il racconto “23:35 PM”, riguardante la violenza domestica sulle donne.

Durante la serata, è stata assegnata una segnalazione speciale alla professoressa Cetti Perrone con la poesia “Momenti felici”, dedicata al padre. Anche quest’anno, come nelle edizioni precedenti, è stata premiata in diverse sezioni anche Antonella Bertino, ex alunna del liceo e che oggi frequenta la Facoltà di Geologia a Catania. È stata, inoltre, consegnata una targa di ringraziamento alla dirigente per la fattiva collaborazione con l’associazione. Dai risultati ottenuti, si può affermare che la sensibilità e la passione per la lettura e la scrittura sono la chiave che permette ai giovani di avvicinarsi a un’arte nobile che affina l’anima e allarga gli orizzonti della conoscenza.Se da una parte, la nuova generazione è stata definita la “boh generation”, dall’altra, proprio da questi esempi possiamo, invece, affermare che è la generazione della certezza e della bellezza. E se Calvino è stato definito “Lo scoiattolo della penna” da Cesare Pavese, per il suo modo di rappresentare la realtà, i ragazzi con immagini nitide e descrittive raccontano la vita di oggi con gli occhi incantati e con il cuore pulito degli adolescenti.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Arte e Letteratura






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839