Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Nazionali > 8 marzo – Festa della donna

 martedì 8 marzo 2016

ANNIVERSARIO

8 marzo – Festa della donna

di Lally Famà


alt

La Giornata Internazionale della Donna, comunemente, definita Festa della Donna, viene celebrata l’8 marzo di ogni anno, data in cui le operaie della fabbrica tessile Cotton, nel 1908, scioperarono per le condizioni invivibili e pessime in cui erano costrette a lavorare. Dopo alcuni giorni il proprietario, Mr Johnson, bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire l’uscita delle operaie, perché non voleva riconoscere loro i diritti per cui protestavano, e appiccò un incendio all’interno: le donne rimasero senza via di scampo e ben 129 di loro morirono arse dalle fiamme. Rosa Luxemburgo, in seguito a questa data, propose l’8 marzo come giornata di lotta internazionale a favore delle donne, proprio per commemorare questa terribile tragedia che aveva, come unico scopo, quello di ricordare le operaie defunte nell’incendio della fabbrica.

Quindi, una giornata che intende richiamare alla memoria sia quelle conquiste sociali, politiche ed economiche apportate dalle donne, ma, anche quelle discriminazioni e violenze a cui sono, ancora oggi, sottoposte o fatte oggetto in molte parti del mondo. Nel corso degli anni la ricorrenza, ahimè, sta perdendo, in molti paesi, l’originario significato di lotta e di protesta per assumere, purtroppo, una connotazione di “mero” carattere commerciale. Facciamo in modo che questa giornata sia all’insegna della serenità, ma che lo sia, anche, per tutti i giorni dell’anno e che non rivesta, solamente, un significato.. “distorto”! Vorrei concludere queste poche righe con le parole di una Grande Donna dal Cuore Grande.

“Il giorno più bello? Oggi

L’ostacolo più grande? La paura

La cosa più facile? Sbagliarsi

L’errore più grande? Rinunciare

La radice di tutti i mali? L’egoismo

La distrazione migliore? Il lavoro

La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento

I migliori professionisti? I bambini

l primo bisogno? Comunicare

La felicità più grande? Essere utili agli altri

Il mistero più grande? La morte

Il difetto peggiore? Il malumore

La persona più pericolosa? Quella che mente

Il sentimento più brutto? Il rancore

Il regalo più bello? Il perdono

Quello indispensabile? La famiglia

La rotta migliore? La via giusta

La sensazione più piacevole? La pace interiore

L’accoglienza migliore? Il sorriso

La miglior medicina? L’ottimismo

La soddisfazione più grande? Il dovere compiuto

La forza più grande? La fede

La cosa più bella del mondo? L’amore...”.

Madre Maria Teresa di Calcutta (1910-1997)



 


Altre Notizie su

Notizie > Nazionali






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839