Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Camelot > Centro Diurno Camelot: Incontro sul tema Quando la forza diventa arte

 sabato 10 febbraio 2018

MESSINA

Centro Diurno Camelot: Incontro sul tema Quando la forza diventa arte

di Redazione


alt

Si svolto, nel Salone dei Cavalieri del Centro Diurno Camelot del Modulo Dipartimentale Salute Mentale Messina Nord, un incontro sul tema Quando la forza diventa arte, organizzato in sinergia con la Federazione Italiana Shorinji Kempo. In un periodo storico di violenza, di non rispetto dellaltro, levento ha voluto sottolineare come attraverso la tecnica di unantica arte marziale, si possa raggiungere il controllo di s, la giusta determinazione e consapevolezza e si possa migliorare il proprio atteggiamento verso se stessi e gli altri. Il maestro Riccardo Marchetti ha sottolineato nella presentazione degli esercizi compiuti dagli allievi davanti a un pubblico attento di operatori e utenti come Lo Shorinji Kempo, fondato nel 1947 in Giappone da Doshin So, sia una pratica per sviluppare gli individui e il suo insegnamento pi importante quello di esortare gli allievi ad aiutarsi a vicenda e a vivere felicemente con gli altri, sviluppando, allo tempo stesso, il fisico e la mente. Attraverso la tecnica, si prende coscienza del proprio sviluppo personale compiacendosi dei progressi dei compagni. Linsegnamento filosofico e la tecnica non sono isolati tra loro, ma funzionano in sinergia, costituendo un unico Sistema Educativo.

Lo Shorinji Kempo forma persone che continuano a migliorare se stesse, operando in armonia con gli altri, al fine di costruire una societ ricca sia materialmente che spiritualmente. Le tecniche dello Shorinji Kempo sono divise in Goho, tecniche dure, e Juho, tecniche morbide. Lunione di durezza e morbidezza la caratteristica principale delle tecniche dello Shorinji Kempo, con lapplicazione delle quali possono riuscire a difendersi persone di qualsiasi et, sesso, struttura fisica e forza. La filosofia dello Shorinji Kempo insegna lunione essenziale del corpo e della mente, e che gli esseri umani trovano la propria felicit e soddisfazione vivendo met per se stessi e met per gli altri. Infatti, il carattere giapponese Gyo (essenza dello Shorinji Kempo), mostra delle persone (forti) che sorreggono bambini o anziani (persone in condizioni di debolezza) e sono uno di fronte allaltro.

In questo spirito, lo Shorinji Kempo mira a costruire una societ nella quale persone forti assistono persone deboli, affinch tutti possano vivere insieme in felicit. In tal senso, laddestramento nello Shorinji Kempo ha i seguenti obiettivi: Costruire un se solido nel corpo e nello spirito, su cui poter confidare; Agire verso gli altri con la stessa considerazione con cui agiamo nei confronti di noi stessi. Solo cos la pratica diventa Gyo (disciplina per il miglioramento dellindividuo). Lo Shorinji Kempo praticato in Italia sotto la supervisione di ununica Federazione Italiana di Shorinji Kempo affiliata a ununica federazione mondiale, la WSKO (Word Shorinji Kempo Organization). Il nome Shorinji Kempo e i simboli usati sono propriet della Shorinji Kempo Unity. Il loro uso consentito solo ai Branch e Federazioni riconosciuti.

Il dott. Allone Matteo, direttore del Centro Camelot, ha, nella presentazione e nellintervento conclusivo, sottolineato che gli esercizi hanno mostrato e chiarito come si possa costruire attraverso larmonia del movimento, il controllo della propria forza e delle proprie pulsioni, individui pi sicuri, determinati, che sanno rinunciare alluso della forza come violenza, perch consapevoli di possedere una forza fisica e interiore autentica. Levento ha, inoltre, simbolizzato attraverso le varie tecniche come laltro non il nemico, ma colui che ci aiuta nella trasformazione e che dobbiamo ringraziare perch ci aiuta a crescere e migliorare. Al termine, gli utenti di Camelot hanno ringraziato, donando ai maestri che si sono esibiti delle opere in ceramica realizzate nel laboratorio della struttura.


 


Altre Notizie su

Sociale > Camelot






 
Partner
 
 
© 2011/18 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839