Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Nazionali > Rise, la carrozzina tecnologica per i disabili con problemi motori

 venerdì 5 gennaio 2018

DISABILITÀ

Rise, la carrozzina tecnologica per i disabili con problemi motori

di Redazione


alt

La carrozzina che permette movimenti a persone con gravi problemi motori, permette di svolgere le attività quotidiane, un vanto della ricerca tecnologica italiana. Il prototipo si chiama Rise (Robotic innovation for standing and enabling) ed è stato presentato a Roma, nella sede dell’Inail. A realizzarlo, il Centro di riabilitazione motoria Inail di Volterra e l’Istituto di biorobotica della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa. “È un modello di biorobotica sociale applicata alla riabilitazione di persone che hanno subìto un grave infortunio”, ha detto Maria Chiara Carrozza, docente di bioingegneria industriale alla Scuola Sant’Anna di Pisa. Partito nel 2013, il progetto è da poco entrato nella fase di sperimentazione clinica, che coinvolgerà una decina di persone e si concluderà a giugno del 2018.

Il brevetto è già stata depositato e, a partire dalla fine del 2018, la prima carrozzina robotica italiana dovrebbe entrare in commercio. Il suo aspetto più innovativo è permettere di muoversi mantenendo la postura eretta. “Rise dà, a chi è disabile, una grande autonomia, grazie a un comando manuale col quale può sollevarsi”, ha spiegato Paolo Catitti, primario fisiatra del Centro di riabilitazione motoria Inail di Volterra.


 


Altre Notizie su

Notizie > Nazionali






 
Partner
 
 
© 2011/18 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839