Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Arte e Letteratura > Rassegna “La figura e l’opera di Luigi Pirandello nel 150° dalla nascita”

 martedì 28 novembre 2017

CATANIA

Rassegna “La figura e l’opera di Luigi Pirandello nel 150° dalla nascita”

di Redazione


alt

È una delle celebrazioni più importanti e attese dell’anno pirandelliano. Inaugura domenica 26 novembre, nella chiesa di San Francesco Borgia a Catania, la rassegna “La figura e l’opera di Luigi Pirandello nel 150° dalla nascita”, dedicata al sommo drammaturgo siciliano, nato a Girgenti il 26 giugno 1867. L’evento rientra tra le iniziative direttamente promosse dall’Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana.La manifestazione, presentata il 25 novembre in conferenza stampa nella monumentale chiesa barocca, si protrarrà fino al 16 dicembre e prevede una ricca mostra fotografica in gran parte inedita e un ciclo di letture affidate agli attori tra i quali, Giuseppe Pambieri e Pippo Pattavina.

In esposizione, anche documenti, pubblicazioni e fotografie di scena che illustrano l’ambiente socio-culturale del tempo, attorno al quale si muovono anche i tre appuntamenti del ciclo di letture coordinato da Ezio Donato. Dai carteggi pirandelliani e altre fonti, Donato ha tratto una selezione di brani che – ripercorrendo idealmente la struttura della mostra – tenderà nell’insieme a tratteggiare le tappe salienti dell’esistenza dell’artista, Premio Nobel per la Letteratura nel 1934, i suoi rapporti con gli amici scrittori ed il legame con i figli.

La seconda lettura è fissata per martedì 5 dicembre, alle ore 19.00, con gli attori Pippo Pattavina ed Ezio Donato che daranno vita allo scambio epistolare di “Caro Luigi, Caro Nino”; la fitta corrispondenza fra Luigi Pirandello e Nino Martoglio è la testimonianza di una intensa collaborazione e una profonda amicizia che contribuirono alla nascita e al successo del teatro siciliano e alla straordinaria produzione drammaturgica dello scrittore agrigentino, che gli valse il Nobel “per il rinnovamento ardito e ingegnoso dell’arte drammatica e delle scene”.

Il ciclo si concluderà sabato 16 dicembre, alle ore 17.00, con gli attori Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini e Luciano Fioretto, impegnati nel reading intitolato “Nel tempo della lontananza”, che propone stralci dal carteggio fra Luigi e i figli Stefano e Lietta. Un itinerario attraverso le lettere di Pirandello, “viaggiatore senza bagaglio”, che vaga da un paese all’altro al seguito delle sue opere che riscuotono trionfi nel mondo. Le tappe del percorso esistenziale e drammaturgico colte dallo stesso autore nei suoi continui spostamenti fuori dall’Italia. Tutte le letture saranno accompagnate al pianoforte dal compositore Matteo Musumeci.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Arte e Letteratura






 
Partner
 
 
© 2011/18 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839