Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Arte e Letteratura > Presentazione Silloge Poetica “Crinali di esistenza”

 mercoledì 22 novembre 2017

MESSINA

Presentazione Silloge Poetica “Crinali di esistenza”

di Redazione


alt

Sabato 28 ottobre, nella location del Salone delle Bandiere del Comune di Messina, la presidente dell’Associazione culturale “Studio d’Arte l’Étoile”, dott.ssa Titti Crisafulli ha organizzato la presentazione della silloge poetica “Crinali di esistenza” dello scrittore-poeta Carmelo Cossa, proveniente da Torino. Il poeta era già venuto a Messina il 28 gennaio di quest’anno per la presentazione del suo pluripremiato romanzo “Non avere paura” che a oggi ha già ricevuto una ventina di riconoscimenti, primi e secondi premi e nella Top 100 di Amazon si è attestato al 39° posto mentre nella narrativa contemporanea al 23° posto. Trattasi di un romanzo autobiografico che racconta le vicissitudini di una persona che ha avuto un aneurisma al cervello, coraggiosamente si è fatto operare e con grande forza di volontà ha superato e vinto la malattia.

Il grande merito di questo romanzo è la capacità di infondere fiducia e speranza a tutti gli ammalati gravi, a tutti i disperati che temono gli esiti di interventi chirurgici devastanti e che vivono terribili momenti di malattie che si ritengono inguaribili. Dopo l’intervento introduttivo della Crisafulli, che ha ampiamente relazionato sul contenuto della silloge poetica evidenziando come per il poeta la poesia è amore, speranza, emozioni, è il canto libero che riporta alla luce sentimenti, e nella poesia il poeta si rifugia per fuggire gli orrori della quotidianità esprimendo le emozioni che si porta dentro. Nelle poesie che il poeta definisce esistenziali, è struggente il ricordo di quanto il poeta ha vissuto prima e dopo l’intervento chirurgico per eliminare l’aneurisma al cervello. Le sue poesie si possono definire poesie della rinascita perché durante la sua lunga convalescenza ha dedicato molto del suo tempo alla poesia che lo ha aiutato a rinascere e a fargli apprezzare tutto cio che ci circonda mentre dice a tutti che la vita vale la pena di viverla e di non perdere tempo perché potremmo non averne ancora a disposizione. La Crisafulli ha evidenziato la modestia di questo poeta che pure è stato in questi ultimi anni pluripremiato. Modestia esaltata nella poesia QUANDO nei versi “quando ti spoglierai della pretesa di sapere tutto e indosserai l’umiltà di chi vuole ancora imparare, sarai grande”.

Il poeta ha suddiviso la silloge in capitoli e all’inizio di ognuno lo stesso poeta ha spiegato le motivazioni di quelle poesie meglio di come farebbe un critico letterario. La relazione della Crisafulli è stata intercalata dalla lettura di alcune poesie dalla lettrice Clara Russo che il pubblico ha apprezzato commosso. Altra intensa relazione sulla silloge, è stata quella della poetessa e scrittrice dott.ssa Caterina Morabito che, a conclusione della serata, si è esibita nella lettura di una sua poesia che ha dedicato al poeta. La manifestazione è stata allietata dal chitarrista-cantante Mimmo Ambriano. Anche il poeta cantore Gianni Argurio si è esibito in una poesia da lui scritta e nella recita di un divertente aneddoto siculo-calabrese. La manifestazione ha tra l’altro visto tra il pubblico la presenza del sott. Giuseppe Formica, un uomo di cultura che si è spostato dalla sua Calabria per assistere alla presentazione della silloge poetica come peraltro aveva fatto in occasione della presentazione del romanzo “Non Avere Paura”.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Arte e Letteratura






 
Partner
 
 
© 2011/18 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839