Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Regionali > Parte a Siracusa un programma di screening sostenuto dal Rotary

 lunedì 2 ottobre 2017

ROTARY NO-ICTUS SCREENING PROGRAM

Parte a Siracusa un programma di screening sostenuto dal Rotary

di Redazione


alt

Parte, in provincia di Siracusa, il programma di prevenzione “No Ictus – No Infarto”, promosso dal Distretto Rotary 2010 Sicilia-Malta e dai Rotary Club dell’Area Aretusea, in collaborazione con l’Asp di Siracusa attraverso gli ambulatori territoriali di Cardiologia e i medici di medicina generale del territorio siracusano. I Rotary Club dell’Area Aretusea (Rotary Siracusa, Rotary Siracusa Monti Cliimiti, Rotary Siracusa Ortigia, Rotary Palazzolo Valle dell’Anapo, Rotary Noto Terra di Eloro, Rotary Pachino, Rotary Lentini, Rotary Augusta) hanno aderito alla campagna di prevenzione promuovendo il “Rotary No-Ictus Screening Program” per la prevenzione degli ictus ischemici a partenza cardiaca con l’obiettivo di andare a individuare nei soggetti ultracinquantenni l’eventuale presenza di aritmia silente (fibrillazione atriale), mediante una diagnosi precoce al fine di indirizzare per tempo alla terapia il paziente scongiurando un nefasto ictus cerebrale.

Il programma “Rotary No-Ictus” sarà effettuato a Siracusa e provincia mediante una innovativa campagna di screening che prevede l’utilizzo da parte dei medici di famiglia di modernissimi dispositivi per la diagnosi precoce, 14 in tutto, acquistati dai Rotary Club dell’Area Aretusea e donati all’Asp di Siracusa, che saranno distribuiti a rotazione ai medici di medicina generale per sottoporre a valutazione i propri pazienti più a rischio. Con il progetto del Rotary, è previsto in una prima fase di screenare 500 soggetti nell’ultimo trimestre del 2017. Il progetto è totalmente esente da costi per l’ASP di Siracusa e per i medici di medicina generale.

In letteratura, esistono dei precedenti studi condotti con il MyDiagnostic entrambi in Olanda durante la campagna di vaccinazione antinfluenzale. Questa campagna ha permesso di eseguire uno screening su vasta scala; in pochi mesi, sono stati valutati più di 3000 pazienti con l’individuazione di ben 190 casi di aritmia (FA) che sono stati successivamente inviati ai centri di Cardiologia Territoriale per lo start della terapia di profilassi antitrombotica e di prevenzione dell’ictus.

Il Mydiagnostic, questa la denominazione del dispositivo, ha spiegato il cardiologo Emanuele Nobile, presidente del Rotary Siracusa e capofila dell’iniziativa, è un modernissimo dispositivo palmare capace di registrare una singola striscia elettrocardiografica semplicemente tenendolo in mano per un minuto. È un sistema ricaricabile, capace di memorizzare fino a 100 tracce ECG che possono essere trasmesse, via web, a un centro hub di cardiologia territoriale dell’ASP. Il device, in automatico, esegue una pre-valutazione del ritmo registrato; in caso di ritmo regolare (sinusale) si illuminerà un led verde, in caso di aritmia si illuminerà un led rosso. Tale semplice, ma preciso sistema di riconoscimento di eventuale aritmia consentirà, durante la fase di screening, di inviare al centro Hub di Cardiologia solo il paziente con riconosciuta aritmia.


 


Altre Notizie su

Notizie > Regionali






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839