Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > L Aquilone > Seconda Edizione della “Traversata Solidale” dell’Associazione “L’Aquilone”

 giovedì 20 luglio 2017

MESSINA

Seconda Edizione della “Traversata Solidale” dell’Associazione “L’Aquilone”

di Domenico Interdonato


alt

La “Traversata Solidale” dello Stretto di Messina, inserita nella XII Edizione del progetto “Un Mare da Vivere… Senza Barriere”, iniziato nei primi giorni di luglio dall’Associazione “L’Aquilone” Onlus, ha accolto, per fini benefici, nuotatori provenienti dall’Italia e dall’estero.

Mercoledì 19 luglio, le giuste correnti dello Stretto di Messina e una giornata estiva piena di sole hanno agevolato la traversata della solidarietà che ha avuto inizio alle ore 9.00 presso il Lido di Grotte, sede della sezione messinese della “Lega Navale Italiana”. I nuotatori, appena giunti alla Lega, sono stati fatti imbarcare e alle ore 09.30, come previsto, il capitano Giovanni Fiannacca ha fatto partire il corteo di barche con in testa il Colapesce I, tre gommoni della “Lega Navale” e altre imbarcazioni con barra dritta verso Capo Peloro dove, alle ore 10.00, è avvenuta la partenza direzione Cannitello sulla costa calabra.

I partecipanti alla traversata sono stati: - Angela Andelson (USA) e Patrizio Tomata (USA), in rappresentanza dell’Associazione partner “Water World Swim” di San Francisco (USA); - Matilde Eleonora Rotella, Antonio Ferraina e Luigi Grande, in rappresentanza dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro.

Gli ospedalieri calabresi hanno partecipato alla traversata dello Stretto di Messina per coinvolgere gli amici nuotatori della rete sanitaria e per inviare il seguente messaggio: “l’importanza di mantenere buoni livelli di salute attraverso la pratica di una sana attività fisica e di abitudini corrette, come astinenza da alcool, fumo, droghe e seguendo una corretta alimentazione”. Infine, hanno fatto parte del gruppo di nuotatori: Diamante Antonella, Cantina Mauro e Stefano Takacs, provenienti dal Lazio, e la giovanissima Boscarino Francesca, proveniente dalla vicina Catania.

Tutti i nuotatori sono riusciti a completare in sicurezza la traversata come da programma. Il rientro verso la “Lega Navale Italiana”, nella baia di Grotte, si è svolto in un clima di amicizia e goliardia. Nel giardino della “Lega Navale” si è svolta la sobria cerimonia della consegna della medaglia ricordo abbinata alla maglietta. La consegna degli oggetti ricordo ai nuotatori è stata fatta dai presidenti: Luigi Palmisano e Rosario Lo Faro, rispettivamente della sezione messinese della “Lega Navale Italiana” e dell’Associazione “L’Aquilone” Onlus.

Il progetto, ideato e realizzato dall’Associazione “L’Aquilone” Onlus di Messina presieduta da Rosario Lo Faro, utilizza, da oltre due lustri, il mare e la navigazione come mezzo efficace per la riabilitazione e la formazione, oltre che per il potenziamento del carattere, specialmente, in presenza di soggetti affetti da disturbi psichiatrici. Particolare importanza riveste, come sempre, il ruolo della “Lega Navale Italiana” di Messina, presieduta da Luigi Albanese che, oltre a mettere a disposizione i locali della sede di Grotte, dà un apporto sostanziale con l’ausilio di esperti nel settore della marineria.


 


Altre Notizie su

Sociale > L Aquilone






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839