Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Salute e Benessere > Orecchie... evitare l'eccesso di pulizia

 sabato 8 luglio 2017

IGIENE

Orecchie... evitare l'eccesso di pulizia

di Redazione


alt

Per l’igiene delle orecchie poco è meglio. L’eccesso di pulizia, infatti, può portare più danni che benefici. Come bisogna comportarsi, dunque, per mantenere l’orecchio pulito? È stato chiesto al dottor Luca Malvezzi, otorinolaringoiatra e specialista in chirurgia cervico-facciale di Humanitas. Un’abitudine comune è quella di pulire, quotidianamente, le orecchie con i bastoncini di cotone. Niente di più sbagliato: i cotton fioc possono limitare il self clearing del condotto uditivo esterno, causare infezioni e aumentare le probabilità che il cerume possa accumularsi sul fondo del condotto uditivo.Il cerume – spiega il dottor Malvezzi – non è dovuto alla scarsa igiene, anzi talvolta chi eccede nella pulizia può presentare accumulo di cerume. Infatti, l’orecchio sano si autodeterge con l’azione di migrazione della pelle dal fondo del condotto verso l’esterno e attraverso l’apparato pilifero della pelle stessa. Il cotton fioc lede questo meccanismo d’igienizzazione autonoma favorendo l’accumularsi di cerume sul fondo del condotto uditivo”.

Per l’orecchio basta l’acqua. Non dimentichiamo che il cerume è una sostanza molto importante per la salute dell’orecchio:Il cerume è una sostanza prodotta da alcune ghiandole cutanee dell’orecchio esterno e rende impermeabile l’orecchio, contribuisce a espellere lo strato di pelle superficiale che qui si accumula e protegge l’orecchio da microrganismi come batteri e funghi”.Qual è allora il modo migliore per tenere l’igiene delle orecchie? “È sufficiente lavare l’orecchio con acqua, esattamente come si lava il resto della superficie del nostro corpo. In caso permanga la sensazione di orecchio bagnato dopo la doccia, è consigliabile l’utilizzo del phon tenuto a debita distanza per favorire l’assorbimento della stessa, oppure lasciare che l’acqua si riassorba, spontaneamente, come facciamo al mare o in piscina”, conclude lo specialista.


 


Altre Notizie su

Sociale > Salute e Benessere






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839