AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Arte e Letteratura > L’Atelier sul Mare di Antonio Presti si veste dell’ “EcoArte” di Linda Schipani

 venerdì 23 giugno 2017

CASTEL DI TUSA

L’Atelier sul Mare di Antonio Presti si veste dell’ “EcoArte” di Linda Schipani

di Redazione


alt

Sabato 24 giugno, ore 18.00, all’Atelier sul Mare di Antonio Presti, aspettando il Rito della Luce, si riaccende la Mostra “EcoLab” di Linda Schipani. Un racconto di bellezza e sostenibilità che, ormai in forma permanente, ma dinamica, già dallo scorso anno ha trovato “Innesto” nel Tempio dell’arte contemporanea siciliano e che grazie a Gianfranco Molino, vicepresidente della Fiumara d’Arte, riesce a inserirsi con armonia e stile nella cornice del Museo Albergo di Castel di Tusa. Opere d’arte del riciclo il cui valore estetico fa a gara con il valore etico di un grande progetto ambientale.

Quello che la mostra vuole dare ai visitatori è una nuova chiave di lettura dell’arte, come scrisse il noto critico Lucio Barbera nel presentare la collezione di Linda Schipani, “Ciascuna opera va vista per quello che mostra e va ascoltata per quel che racconta; ma l’insieme delle opere è come la fornitura di un occhiale per guardare, diversamente, ogni cosa. Riscoprire il bello delle cose, dei materiali di scarto, di rifiuti industriali o domestici, di oggetti rifiutati, ormai inutili e senza più un senso, attraverso l’arte”.

Una grande installazione di “Eco Arte” in grado di innescare emozioni, sentimenti, nuove idee e una rinnovata coscienza ambientale in ogni soggetto coinvolto. È questo il messaggio lanciato da Linda Schipani, attraverso il suo progetto artistico, culturale e strategico che, nel 2017, compie dieci anni di vita. Un percorso che è stato in grado di trasformare tanti scarti industriali, provenienti, principalmente, da impianti elettrici, e anche rifiuti domestici, in opere d’arte, elementi di design, gioielli e anche abiti scultura. Un’impresa che si è alimentata di energia creativa grazie al coinvolgimento di oltre 100 artisti, le cui opere sono in mostra permanente all’“EcoLab” di Messina e, in parte, esposte all’Atelier sul Mare. Qui, ai nomi degli artisti presentati nel 2016, si aggiungeranno, in quest’occasione, altri nomi e nuove opere, e altre ancora arriveranno nei prossimi anni, perché quello che si è innestato tra Antonio Presti e Linda Schipani è ormai un “sodalizio” spontaneo all’insegna della bellezza, della rigenerazione e della luce.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Arte e Letteratura






 
Sostenitori
 
 
© 2011/21 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839