Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Salute e Benessere > L’uso scorretto del telefonino porta al tumore al cervello

 sabato 22 aprile 2017

SENTENZA

L’uso scorretto del telefonino porta al tumore al cervello

di Redazione


alt

Per la prima volta una sentenza riconosce un nesso tra l’uso scorretto del cellulare e lo sviluppo di un tumore al cervello”. Lo annunciano gli avvocati Renato Ambrosio e Stefano Bertone dello Studio legale torinese “Ambrosio e Commodo”. Il Tribunale di Ivrea ha, infatti, condannato l’Inail a corrispondere una rendita vitalizia da malattia professionale al dipendente di un’azienda cui è stato diagnosticato il tumore dopo che per 15 anni ha usato il cellulare per più di tre ore al giorno senza protezioni. La sentenza, resa nota oggi dagli avvocati, è dello scorso 30 marzo. Il giudice del lavoro del Tribunale di Ivrea, Luca Fadda, riconosce che il tumore “benigno”, ma invalidante, contratto dall’uomo è stato causato dall’uso scorretto del cellulare. “Speriamo che la sentenza spinga a una campagna di sensibilizzazione, che in Italia non c’è ancora”, afferma l’avvocato Stefano Bertone.

Consigli per l’utilizzo senza rischio:

Usa l’auricolare per diminuire l’effetto delle onde elettromagnetiche sulla tua testa (no bluetooth) oppure usa il vivavoce: l’intensità del campo elettromagnetico diminuisce con l’aumentare della distanza;

Evita numerose telefonate e limitane drasticamente la durata (alcuni minuti). Quando fai una chiamata aspetta che ti rispondano prima di avvicinare il cellulare all’orecchio (ma dovresti avere l’auricolare);

Telefona quando c’è pieno campo (tutte le “tacche”) altrimenti il tuo cellulare aumenta, anche di moltissimo, la potenza delle emissioni sul tuo orecchio e all’interno del tuo cranio;

Evita le chiamate nei mezzi in movimento come auto, treno, autobus, etc., e in luoghi come cantine, sotterranei, etc. Durante la notte non tenere il cellulare acceso sul comodino o sotto il cuscino, le onde elettromagnetiche disturbano il sonno. Non ricaricarlo vicino al letto;

Durante il giorno non tenere il telefonino acceso in tasca o a contatto con il corpo: appena puoi riponilo sul tavolo, negli indumenti appesi, nella borsa o nello zaino;

Quando ti muovi, disattivalo mettendolo in modalità aereo, così come tutte le volte che non serve. Meglio ancora: spegnilo;

Non tenere il cellulare acceso negli ospedali o dove sono presenti apparecchiature elettromedicali, sugli aerei e in presenza di persone con dispositivi quali pacemaker o apparecchi acustici;

Al cinema e a teatro, tieni il cellulare spento e utilizza l’opzione segreteria. Il cellulare a scuola è vietato. L’uso del cellulare da parte dei minori deve essere vietato e, qualora ammesso per ragioni eccezionali, essere limitato alle chiamate di emergenza. Lo stesso vale per le mamme in attesa;

Informati sul livello delle emissioni quando acquisti un cellulare nuovo: SAR in Watt/kg e intensità di campo elettrico in V/m;

All’interno degli edifici, il cellulare aumenta la sua potenza di emissione: nei luoghi chiusi usa sempre la rete telefonica fissa (non il cordless).


 


Altre Notizie su

Sociale > Salute e Benessere






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839