Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Messina > “CittadinanzAttiva” scrive all’assessore Giovanni Pistorio

 venerdì 14 aprile 2017

LETTERA APERTA

“CittadinanzAttiva” scrive all’assessore Giovanni Pistorio

di Redazione


alt

“Illustre assessore, premesso che non ha alcun senso impedire l’accordo CAS-ANAS, si potrebbe cogliere spunto da tale “incidente” per iniziare un percorso virtuoso. Vorrei ricordarle che la Regione Siciliana creando il CAS ha tradito sia lo spirito che la lettera dello Statuto Speciale ponendo a carico dei contribuenti siciliani l’enorme onere finanziario per realizzare e gestire direttamente grandi opere pubbliche, quali sono senz’altro le autostrade, e questo nonostante lo Statuto le ponesse a carico dello Stato (art. 14,1. ‘L’Assemblea, nell’ambito della Regione e nei limiti delle leggi costituzionali dello Stato, senza pregiudizio delle riforme agrarie e industriali deliberate dalla Costituente del popolo italiano, ha la legislazione esclusiva sulle seguenti materie: … lett. g) lavori pubblici, eccettuate le grandi opere pubbliche di interesse prevalentemente nazionale; …’).

Inspiegabile appare, pertanto, alla luce del dettato statutario, l’atteggiamento assunto, a suo tempo, dal Governo Lombardo che, motivandolo con una presunta difesa degli interessi siciliani (di quali interessi? di quali siciliani?), si è opposto al Decreto Interministeriale del 5.7.2010 che dichiarava il Consorzio per le Autostrade Siciliane (CAS) decaduto dalla concessione di costruzione ed esercizio delle autostrade siciliane conferitagli con convenzione unica del 27 novembre 2000, approvata con D.I. 28.5.2001 n. 702. Se si vuole passare dalle vuote enunciazioni di principio ai fatti, se si vuole difendere concretamente i veri interessi della Sicilia, appare necessario consegnare tale “bubbone” all’ANAS, chiedendo, contestualmente, la restituzione delle somme spese per la costruzione delle autostrade, almeno quelle provenienti dal bilancio regionale, spese e, inoltre, così come avviene per le altre autostrade gestite dall’ANAS nell’Italia meridionale (Autostrada 1, nella tratta Salerno-Reggio Calabria e per la Catania-Palermo), l’esenzione del pedaggio”.


 


Altre Notizie su

Notizie > Messina






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839