Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Messina > Solenni festeggiamenti in onore di San Giuseppe

 giovedì 23 marzo 2017

MESSINA

Solenni festeggiamenti in onore di San Giuseppe

di Anna e Cesare La Rosa


alt

Dopo intensi momenti di preghiera, la novena preparatoria e altre manifestazioni, lunedì 20 marzo 2017 sono stati celebrati i solenni festeggiamenti in onore del patriarca San Giuseppe, venerato nell’omonima chiesa retta da monsignor Mario Di Pietro. Accanto alle funzioni religiose vere e proprie, sono state attuate iniziative che hanno avuto lo scopo di far conoscere una chiesa che si trova nel cuore della nostra Città e che conserva al suo interno pregevoli manufatti che costituiscono il tesoro di San Giuseppe. Storia, arte, culto, sono stati i temi trattati da studiosi e conoscitori, mentre i canti liturgici sono stati affidati a prestigiose Corali messinesi. Il tutto è stato organizzato da chi ha a cuore questa realtà cittadina, dal rettore mons. Mario Di Pietro che tanto ha fatto in questi anni per far riscoprire il culto di San Giuseppe e far amare una chiesa che offre possibilità di aggregazione e raccoglimento.

Notevole è stato l’apporto della Confraternita di San Giuseppe al Palazzo, di cui è governatore il cav. Domenico Irrera, e di quanti si sono adoperati per la perfetta riuscita dell’articolato programma, fra cui la meritevole iniziativa, ormai consolidata negli anni, di offrire un pranzo ai bisognosi. Molti sono stati coloro che, grazie anche alle generose offerte dei fedeli, hanno beneficiato di quest’occasione e si sono ritrovati attorno a una tavola ricca di abbondanti e gustose pietanze. L’ultimo giorno dedicato ai festeggiamenti è stato vissuto all’insegna del patriarca e la messa solenne delle ore 18.30, celebrata in un tempio stracolmo di fedeli, è stata la giusta conclusione della solennità. Ha celebrato il rito don Ernesto Piraino, novello sacerdote della Diocesi di San Marco Argentano-Scalea, con alle spalle un bellissimo e toccante percorso del suo innamoramento di Dio, testimonianza di una vocazione che, se pur tardiva, lo ha portato a lasciare lavoro e affetti per abbracciare Dio e diventarne ministro.

La sua omelia è stata una sintesi, fatta con voce emozionata, della santità di San Giuseppe, uomo pronto a fare la volontà di Dio, sposo della B.V. Maria e padre di Gesù Cristo, salvatore dell’umanità. Piccoli spaccati della personale esperienza di don Ernesto hanno inframezzato il momento della riflessione della Parola del Signore e il pubblico di fedeli, che ha seguito con rapita attenzione le sue parole, alla fine si è sentito più vicino alla chiesa e al suo pastore, mons. Mario Di Pietro.


 


Altre Notizie su

Notizie > Messina






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839