Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Messina > Messina a Catania e a Viagrande nel segno di San Placido

 mercoledì 1 marzo 2017

ANNO GIUBILARE PLACIDIANO

Messina a Catania e a Viagrande nel segno di San Placido

di Redazione


alt

Concluso lo storico Anno Giubilare Placidiano nella Chiesa di San Giovanni di Malta per i 1500 anni dalla nascita di San Placido. Continuano le iniziative religiose e culturali per valorizzare l’importante sito monumentale e la significativa figura del martire benedettino. Il rettore, mons. Angelo Oteri, insieme alla ricostituenda Compagnia di “San Placido” e l’Associazione “Aura”, hanno proposto, domenica scorsa, un nuovo pellegrinaggio “Sulle orme di San Placido” tra Catania e Viagrande. Questi momenti di crescita spirituale e di conoscenza del territorio siciliano vogliono far riscoprire tutti quei luoghi ove ancora è forte la presenza benedettina, con stretti riferimenti al compatrono di Messina San Placido. In quest’ultimo appuntamento, i numerosi pellegrini provenienti da Messina hanno visitato il monumentale Monastero dei Benedettini di Catania accompagnati da esperte guide di Officine Culturali. L’interessante visita si è conclusa nella grandiosa basilica abbaziale di San Nicola l’Arena accolti dal rettore mons. Gaetano Zito.

Dopo una breve descrizione del tempio, è stata intronizzata, nell’altare maggiore, una reliquia di San Placido proveniente da Messina, successivamente, fatto un momento di preghiera con benedizione, si è reso omaggio all’altare di San Placido ove è custodita una tela settecentesca del martirio, opera di Placido Campolo, e all’altare di San Benedetto, in cui era presente la tela dell’accoglienza ai piccoli Placido e Mauro, opera di Antonio Cavallucci. Dopo la pausa pranzo presso l’abitato di Santa Venerina con visita alla tricora bizantina di Santo Stefano, nel pomeriggio la delegazione messinese si è recata alla Chiesa Madre di Viagrande ove è forte la devozione a San Mauro. La Compagnia di San Placido e l’Associazione “Aura”, con in testa mons. Angelo Oteri con la reliquia di San Placido, sono stati accolti dal parroco padre Alfio Bonanno e dal Circolo Devoti di San Mauro. Dopo una breve processione, il corteo ha raggiunto la Matrice ove è stata celebrata la Santa Messa e sancito un gemellaggio tra Messina e Viagrande nel segno di San Placido e San Mauro.

Non si finisce mai di valorizzare una porzione del patrimonio secolare di Fede, Arte e Tradizione che la Città di Messina aveva dimenticato tralasciando l’importante figura di San Placido. Su questo solco, la Compagnia di San Placido e l’Associazione “Aura” vuole continuare a lavorare sicuri che con la riscoperta e valorizzazione del nostro grande passato si può guardare con più speranza al futuro. Intanto, la Chiesa di San Giovanni di Malta con l’annesso Museo del Tesoro di San Placido e la Cappella delle Reliquie dei Santi Martiri è visitabile tutti i giorni e il 5 di ogni mese si fa memoria del Martirio con la Celebrazione Eucaristica e l’Adorazione Eucaristica conclusiva.


 


Altre Notizie su

Notizie > Messina






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839