Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Ambiente > Natura e Dintorni > Aeroporto di Messina: intervista all’ing. Mahesh Panchavaktra

 giovedì 2 febbraio 2017

L’INTERVISTA

Aeroporto di Messina: intervista all’ing. Mahesh Panchavaktra

di Domenico Interdonato


alt

L’idea Aeroporto è stata come un seme piantato e coltivato per sei lunghi anni, che adesso sta germogliando e non è una piccola pianta di the indiano, ma è un’idea valida che come ama dire il presidente del Comitato per l’Aeroporto di Messina, prof. Angelo Sindoni: “Cammina con i propri piedi”. Il momento è arrivato mancano pochi giorni alla firma del protocollo d’intesa ed è giusto iniziare a fare chiarezza e sciogliere qualche dubbio relativa al progetto, per questo motivo abbiamo chiesto un’intervista all’ing. Mahesh Panchavaktra, chairman dell’omonima holding indiana con sede nella ipertecnologica Gurgoan, Città con 9 milioni di abitanti, molto vicina a Nuova Delhi.

Sir. benvenuto a Messina. La sua holding ha deciso di investire nell’area tirrenica del messinese in un progetto complesso. Ci vuole spiegare?

Certamente, l’area scelta presenta delle caratteristiche logistiche uniche, come la presenza di zona industriale ampia, idonea alla logistica e da rivitalizzare, la vicinanza del porto di Milazzo, dell’autostrada e della ferrovia a doppio binario che, sommata al nuovo aeroporto la rendono il cuore del mondo”.

Lei definisce la Sicilia il cuore del mondo, perché?

Perché la Sicilia si trova a metà strada tra Nuova Delhi e New York e da qui si può raggiungere con facilità l’Europa e l’Africa del Nord”.

Lei vuole investire creando un grande Hub logistico sul modello Dubai?

Sì, noi porteremo merci dall’India e dall’Asia, che qui saranno immagazzinate e spacchettate per poi essere spedite in Europa ed Africa riducendo, considerevolmente, i costi e i tempi di trasporto. Creeremo la prima e unica cittadella aeroportuale siciliana che, seppur rimanendo principalmente infrastruttura di trasporto al servizio dei messinesi e del turismo, sarà anche efficacemente integrata con le circostanti aree industriali opportunamente bonificate e riordinate urbanisticamente, andando così a costituire un importante polo logistico avanzato ‘Supply Chain Management’ a basso impatto ambientale”.

Il progetto prevede anche la cura dell’aspetto turistico?

Certamente, anche questo sarà un importante punto di forza del nostro progetto, viste le enormi bellezze paesaggistiche naturali e culturali della Sicilia, che faremo conoscere alla borghesia indiana e asiatica, utilizzando inizialmente voli charter”.

Lei ha dichiarato che l’aeroporto e le aree industriali saranno energeticamente autonome. Perchè?

Perché la mia azienda è leader nella produzione di pannelli solari e nell’illuminazione a Led, quindi utilizzeremo i nostri prodotti e l’energia accumulata in esubero e la metteremo a disposizione delle comunità vicine alle nostre aree industriali”.

Lei ha dichiarato che vuole aiutare l’economia siciliana. Come pensa di farlo?

Nel mio breve tour fatto in Sicilia, ho avuto modo di apprezzare le vostre eccellenze e, in particolare, i prodotti dell’agricoltura, dell’industria e dell’artigianato, che sono di qualità eccellente e noi siamo interessati ad assorbire in media il 70% della produzione, che porteremo in India con gli aerei cargo di ritorno”.

La sua azienda quanto prevede di investire in questo progetto?

Circa un miliardo in tre anni”.

Il presidente Crocetta ha creduto nel progetto e lo sta aiutando a realizzarlo assieme ai vari assessorati, a tutta la Deputazione nazionale, regionale, ai sindaci, ai sindacati e alle associazioni di categoria che, con varie dichiarazioni, si sono dimostrati favorevoli. Cosa vuol dire a loro?

Li ringrazio, abbiamo intrapreso un dialogo e fissato delle tappe che porteranno, a metà febbraio, alla firma del protocollo d’intesa, a seguire entro 180 giorni presenteremo il progetto. Inoltre, devo ringraziare il Comitato per l’Aeroporto, perché sono stati loro per primi a credere nel progetto e a supportarmi nelle attività iniziali”.

Grazie Sir e a presto.


 


Altre Notizie su

Ambiente > Natura e Dintorni






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839