Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Messina > Presentato alla Sala Fasola il diario di Trincea del messinese Gaetano Nicosia

 venerdì 25 novembre 2016

CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA

Presentato alla Sala Fasola il diario di Trincea del messinese Gaetano Nicosia

di Redazione


alt

Davanti ad una platea di studenti delle quinte classi dei Licei Seguenza, Archimede e Ainis, accompagnati dai loro professori, è stato presentato, presso la Sala Fasola del Cinema Apollo, “Il diario del fante messinese Gaetano Nicosia. La Campagna Italo-Austriaca 1915-1918”, curato dal prof. Gianfranco Pavone. L’incontro è stato organizzato dal Liceo Seguenza, dal Museo Storico di Forte Cavalli, dalla Casa Editrice Di Nicolò e dalla direzione del Cinema Apollo, nell’ambito delle manifestazioni legate al “Centenario della Grande Guerra”, con l’intento di far conoscere ai giovani e approfondire una pagina di storia che, trasversalmente, cammina accanto a quella ufficiale studiata sui libri. Storia di un messinese tornato a casa dopo tre anni passati in trincea, malgrado le numerose ferite subite in diversi scontri.

Dopo i saluti di Loredana Polizzi, direttrice dell’Apollo, e dell’editore Costantino Di Nicolò, il prof. Vincenzo Caruso, direttore del Musei di Forte Cavalli, ha introdotto il tema contestualizzandolo nel periodo storico, con particolare riferimento al gran numero di messinesi partiti per il fronte e ai 1.400 morti e dispersi che Messina ha sacrificato alla Patria. Il prof. Gianfranco Pavone, curatore della pubblicazione, ha, quindi, riportato le pagine del diario più significative descrivendo luoghi, personaggi e aneddoti. Presente la signora Maria Nicosia e la prof. Liana Orlando, rispettivamente figlia e nipote del protagonista del fante Gaetano Nicosia, autore del diario di guerra, oltre ad alcuni pronipoti.

Al termine dell’incontro, gli studenti hanno assistito alla proiezione del commovente Film “Fango e Gloria”, realizzato per il “Centenario della Grande Guerra”, per raccontare questa tragica pagina europea del ‘900 che ha per epilogo la scelta della salma del Milite Ignoto, ad “imperitura memoria” di coloro che sacrificarono la loro giovinezza e la loro vita per obbedienza e senso del dovere.


 


Altre Notizie su

Notizie > Messina






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839