Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Polizie e Forze Armate > Premio Internazionale “Nassiriya per la Pace” 2016

 martedì 15 novembre 2016

CAMEROTA

Premio Internazionale “Nassiriya per la Pace” 2016

di Redazione


alt

Venerdì 11 novembre, si è svolta a Licusati, in provincia di Salerno presso il Santuario dell’Annunziata, la cerimonia conclusiva del Premio Internazionale “Nassiriya per la Pace” 2016. In prima fila, il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano; - il sindaco di Camerota, Antonio Romano; - ed il presidente del premio, Vincenzo Rubano. La manifestazione, organizzata dall’Associazione culturale “Elaia” e patrocinata dal Ministero dalla Difesa, dalla Provincia di Salerno, dal Parco Nazionale del Cilento e dal Comune di Camerota, è stata preceduta dalla Santa Messa in onore dei caduti di Nassiriya celebrata dall’ordinario militare per l’Italia, mons. Santo Marcianò. Poi, ha preso il via la cerimonia di premiazione. L’ambito riconoscimento è stato consegnato al sottosegretario alle Politiche Agricole e Forestale, Giuseppe Castiglione (per aver contribuito alla realizzazione in Afghanistan della scuola, dedicata alla giornalista Maria Grazia Cutuli); - all’ordinario militare per l’Italia, mons. Santo Marcianò; - al prefetto, Umberto Postiglione (direttore dell’agenzia che gestisce i beni confiscati alle mafie); - al generale dei Carabinieri, Giovanni Nistri (ha ritirato il premio il generale Mario Cinque); - e al generale Francesco De Leverano (ha ritirato il premio il generale Antonio Vittiglio).

Attestati di benemerenza, inoltre, a numerosi cittadini e militari che si sono contraddistinti per la difesa della pace, della legalità e della giustizia: - al generale Sergio Costa (comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato); - al colonnello Vincenzo Lauro (comandante del quartier generale italiano presso la base Nato di Napoli); - al tenente colonnello dei Carabinieri, Giulio Pini; - al tenente colonnello dell’Esercito, Angelo Vesto (nella foto) (Capo Ufficio stampa del Comando Brigata meccanizzata “Aosta” di Messina); - al tenente di vascello, Andrea Palma; - al capitano pilota della Guardia di Finanza, Enrico Gentile (comandate reparto operativo della sezione aerea di Palermo); - al giudice del Tribunale di Vallo della Lucania, Raffaele Romanelli; - al maresciallo Giuseppe Belligno (comandante del Nucleo Operativo di Petralia Sottana); - al giornalista Rai, Ettore De Lorenzo; - all’equipaggio della Motovedetta della Guardia Costiera Cp 326 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Roccella Jonica, formato dal maresciallo Roberto Romano e dai guardiacoste Giovanni Giancippoli, Remo Calabretta e Remo Di Franco; - all’appuntato, Giuseppe Cangini (originario di Catania); - al fotoreporter di guerra, Luciano Nadalini; - all’attore, Luca Riemma; - al medico, Giuseppe Rossetti; - al maresciallo, Fiorenzo Fabio Palumbo; - al carabiniere, Giovanni Saturno; - all’Associazione di volontariato “Anpas Cilento Emergenza”; - e ai militari dell’Esercito, Cristian Gallo, Massimo D’Angelo, Rizzuti Leopoldo e Federico Quintieri.

Premi “speciali” Nassiriya per la pace 2016 alla conduttrice televisiva, Rita Dalla Chiesa, e all’atleta paraolimpica dell’esercito, Monica Contraffatto. Sempre nell’ambito dell’iniziativa, è stata inaugurata a Licusati dal sottosegretario alla Difesa una targa dedicata a tutti i caduti nelle missioni umanitarie alla cui realizzazione ha contribuito il pizzaiolo del Papa, Vincenzo Staiano.


 


Altre Notizie su

Notizie > Polizie e Forze Armate






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839