Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Messina > Open Days al Don Bosco

 sabato 12 novembre 2016

MESSINA

Open Days al Don Bosco

di Nicola Antonazzo


alt

Riparte la Stagione degli “Open Days” per l’Istituto “San Giovanni Bosco” di Messina. Tre date per incontrare e proporre una risposta efficace alla crisi educativa del nostro tempo. Tre momenti, tra novembre e gennaio, per condividere, con le famiglie e gli studenti delle scuole medie, una proposta educativa collaudata e di alto livello. Si parte il 12 novembre con il primo incontro pomeridiano (dalle ore 16.30) durante il quale i docenti del Liceo Classico e Scientifico saranno a disposizione dei genitori e degli alunni delle scuole medie per presentare l’offerta formativa e rispondere alle domande sul percorso educativo-didattico. Protagonisti, sempre e comunque, saranno gli stessi alunni dei Licei che condurranno i giovani visitatori in delle vere e proprie esperienze di apprendimento attraverso i laboratori aperti l’intero pomeriggio. Scienze, fisica, lingue straniere e classiche, arte, saranno oggetto di una “didattica” diversa, più accattivante e divertente, soprattutto, perché presentata dai loro coetanei.

L’Istituto “San Giovanni Bosco”, cuore pulsante all’interno dello storico Quartiere Lombardo, si conferma una presenza educativa insostituibile nel panorama scolastico messinese. Alle spalle, c’è una storia ininterrotta di 85 anni dedicati all’educazione e alla formazione, un’esperienza organica e a 360° con al centro un solo obiettivo: la crescita globale degli studenti. Un percorso che si snoda dai primi passi dell’infanzia, passando per la scuola elementare e quella secondaria di Primo Grado, per approdare ai due estuari del Liceo Classico e Scientifico. Un cammino che ha visto, spesso, gli studenti accompagnati, ininterrottamente, lungo l’intero percorso umano e culturale. Fiore all’occhiello della struttura di Via Brescia, oltre ai 3 ampi cortili, sono i laboratori di scienze, di informatica, la biblioteca e il salone-teatro che dispone di una capienza di più di 200 posti a sedere.

In questi anni, il “Don Bosco” è stato una vera e propria fucina di idee e proposte formative di altissimo livello. Basti pensare ai Progetti Lettura che hanno fatto incontrare gli studenti del Liceo con alcune delle firme più autorevoli del panorama editoriale italiano. Fra tutti, due vincitori del Premio “Strega”: Paolo Giordano (“La solitudine dei numeri primi”, 2008) e Tiziano Scarpa (“Stabat Mater”, 2009). Per non parlare, poi, di autori che, in questi anni, sono diventati punto di riferimento della Narrativa italiana (D’Avenia, Veladiano, Vaghi). Insieme a loro, ampio spazio anche ad esperienze di lettura diverse dal solito. L’incontro con il giornalista Riccardo Iacona per il suo Libro inchiesta sulla violenza di genere (“Se questi sono gli uomini”, 2012) e sempre sullo stesso tema l’indimenticabile incontro con Lucia Annibali (“Io ci sono”, 2014). Tre occasioni, quelle in calendario, che vale la pena sfruttare per costruire il futuro delle nuove generazioni. Un tempo e uno spazio dedicati a chi crede che l’educazione sia ancora una cosa di cuore e il cuore del “Don Bosco” batte forte per i suoi alunni.


 


Altre Notizie su

Notizie > Messina






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839