Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Salute e Benessere > Stop all’Ipoacusia per il declino mentale nell’anziano

 domenica 16 ottobre 2016

RICERCA

Stop all’Ipoacusia per il declino mentale nell’anziano

di Redazione


alt

Portare un apparecchio acustico aiuta a rallentare il declino mentale nell’anziano. Lo conferma uno studio sul “Journal of the American Geriatrics Society”, condotto da Helene Amieva dell’Università di Bordeaux, durato 25 anni e che ha coinvolto 3.670 soggetti over-65.Lo studio – spiega Nicola Ferrara, presidente della Società Italiana di “Geriatria e Gerontologia” – dimostra che c’è spazio per un maggiore utilizzo di apparecchi acustici, che sono, cioè, sottoutilizzati rispetto a tutti i pazienti che ne avrebbero bisogno; per vari motivi, in primis perché questi apparecchi, visibili dietro l’orecchio, non sono ben accettati dall’anziano, ma anche perché c’è una scarsa sensibilità medica a questa problematica, spesso ritenuta di secondaria importanza”. C’è un legame strettissimo tra perdita di udito e declino delle capacità cognitive nell’anziano. Il declino mentale è molto più accentuato tra coloro che hanno problemi di udito e non indossano un apparecchio acustico.


 


Altre Notizie su

Sociale > Salute e Benessere






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839