Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Messina > Nonni: amore, esperienza, saggezza, sostegno e… anche brio

 sabato 8 ottobre 2016

MESSINA

Nonni: amore, esperienza, saggezza, sostegno e… anche brio

di Redazione


alt

Anche quest’anno, la Giornata Messinese del “Nonno”, giunta alla IX Edizione, è stata una festa che ha visto nonni e nipoti insieme. Nell’Auditorium del “PalaCultura”, il 2 ottobre, alla presenza del presidente regionale, Santino Salamone, e di tanti presidenti provinciali della Sicilia che hanno voluto onorarla, la giornata ha avuto il suo corso iniziando dalla parte ufficiale alla presenza dell’ass. comunale alla Pubblica Istruzione, Daniela Ursino, e dell’ass. regionale ai Beni Culturali, Carlo Vermiglio, nelle vesti di nonno.

Gioiosa, sul Tema del Matrimonio, ha voluto confermare il detto di Papa Francesco “il matrimonio non è una fiction …è l’icona dell’amore di Dio con noi”. Il concetto, discusso dalle 18 Associazioni cittadine (“ABAL”, “AMMI”, Associazione “Medici Cattolici”, Associazione “Umanesimo e Solidarietà”, Convegni “Maria Cristina di Savoia”, “FEDERSPeV” ME, “FIDAPA” ME, Fondazione “Bonino-Pulejo”, “La Gilda dei Narratori”, “Lions” Club Messina Host, “Lions” Club Messina Ionio, “Lions” Club Messina Colapesce, “Lions” Club Milazzo, “Leo” Club I area operativa Distretto Leo 108 Yb Sicilia, “Onlus” Fabrizio Ripa, “UNICEF” ME, “UTre” Messina), organizzatrici dell’evento, è partito dal matrimonio quale culla dei rapporti umani fondamentali come espresso nella riflessione di Anna Paino Moleti. Il momento clou è stato il rievocare la cerimonia con il défilé coordinato dalla nostra socia Maria Eugenia Cuzzocrea.

Hanno sfilato 18 abiti da sposa messi a disposizione dalle nonne ed indossati da ragazze (molte “Leo”) che, con freschezza, hanno fatto rivivere la moda di un periodo compreso tra gli anni ‘20 e i ‘60 del secolo scorso. L’Ave Maria di Gounod, cantata da Emanuela Martella Arcoraci, ha sublimato l’atmosfera. La carrellata delle immagini del concorso fotografico ha sottolineato i momenti essenziali della cerimonia, dall’uscita dalla casa della sposa al saluto agli amici e la corsa verso la vita.

Nella giornata, è stato ricordato il nonno Nino Gigante, odontoiatra. La nipote Chiara Cartaregia con lui ha ricordato tutti i nonni. Sono stati tanti i talenti giovani e meno giovani che recitando, raccontando favole, cantando, ballando sotto la direzione artistica del maestro Gravina, hanno animato lo spettacolo. Lo spirito è stato volersi bene, stare insieme in armonia. Con la loro performance, hanno fatto della manifestazione un successo di pubblico e di critica. La giornata, al di là della parte ludica, ha, ancora una volta, mostrato l’importanza del ruolo dei nonni e dei nipoti: i nonni saggi, capaci di adattarsi alle necessità, di passare da “compagni di giochi e d’avventura, complici al 100% e permissivi” ad educatori, badanti, sostenitori; i nipoti, riconoscenti, affettivamente legati, vicini o anche fisicamente lontani, pronti a dimostrare con la carezza, il bacio, la telefonata, il loro volere bene…al bisogno e, compatibilmente agli impegni, anche assisterli. I nonni non cambiano mai: sono quelli del passato capaci di vivere il presente e proiettarsi nel futuro. I nipoti, anche se in maniera più larvata in questo mondo che li distrae, restano, sin da piccoli, attaccati ai nonni, da adolescenti in cerca di complicità, da adulti riconoscenti e, nel fondo, sempre disponibili.


 


Altre Notizie su

Notizie > Messina






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839