Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > L Aquilone > I nuotatori della “Water World Swim” attraverseranno lo Stretto per beneficenza

 giovedì 25 agosto 2016

MESSINA

I nuotatori della “Water World Swim” attraverseranno lo Stretto per beneficenza

di Redazione


alt

Ecco, di nuovo alla ribalta lo Stretto sul quale si rispecchia la magnifica ed accogliente Città di Messina. I richiami mitologici di queste acque, con le storie di Scilla e Cariddi e della Fata Morgana, attirano, sempre più spesso, nuotatori di vari Paesi e continenti per accingersi a fare la traversata a nuoto del tratto di mare che separa la spiaggia di Capo Peloro a quella di Cannitello, nella sponda calabra. Impegnati in quest’Impresa, che ormai ha raggiunto un carattere internazionale, alle 08.30 di sabato 27 agosto, sei nuotatori, provenienti da varie parti del mondo che, affronteranno il piacere di immergersi nelle acque, dove s’incontrano i mari dello Ionio e del Tirreno. La Traversata è stata organizzata dal “Professional Coach Ale” e dall’“International Events”, manager Patrizio Tomada, rappresentanti di “Water World Swim”, un gruppo statunitense con base a San Francisco (California) che propone traversate a nuoto in vari Paesi del mondo, tra i quali: Grecia, Italia, Cuba, Cile, Argentina, la Manica, Alcatraz.

La Traversata dello Stretto si avvale dell’assistenza tecnica dell’esperto e decano di questi Eventi “Seaman” Giovanni Finacca col suo Colapesce I. Il tutto non ha solo uno scopo ludico, ma avverrà nel nome dell’Associazione “L’Aquilone” Onlus che, attraverso l’impegno del presidente Rosario Lo Faro (nella foto) e dei suoi associati, da anni s’impegna su un Progetto di “Mareterapia” denomiato “Un mare da vivere senza barriere”, atto a sostenere i soggetti diversamente abili. In questo contesto, la “Water World Swim”, attraverso la donazione a “L’Aquilone”, ha voluto contribuire ai Programmi di quest’ultima ed unire i nuotatori dei vari Paesi nell’esperienza della “Traversata dello Stretto di Messina” con l’auspicio che “Un mare da vivere senza barriere” diventi un messaggio internazionale, “a sea to live without barriers an ocean to experience without borders”. Un messaggio che unisca le genti, in quanto il mare non pone ostacoli e barriere, per raggiungere gli scopi benefici e di aiuto a favore di persone svantaggiate.


The swimmers of the ' Water World Swim' will cross the Strait for charity

Here, again under the spotlight on the Straits which reflects the magnificent and welcoming city of Messina. The mythological references of these waters, with the stories of Scylla and Charybdis, and the Fata Morgana, attracting more and more often, swimmers from different countries and continents and set about doing the swim across the stretch of sea that separates the beach of Capo Peloro that of Cannitello, in the Calabrian shore. Engaged in this enterprise, which has now reached an international character, at 08.30 on Saturday 27 August, six swimmers, from various parts of the world, will face the pleasure to dive into the water, where they meet the Ionian seas and Tirreno. The Crossing was organized by the 'Professional Coach Ale' and the ' 'International Events', manager Patrick Tomada, representatives of 'Water World Swim', a US-based group in San Francisco (California) which offers swimming crossings in several countries the world, including Greece, Italy, Cuba, Chile, Argentina, the English Channel, Alcatraz.

The crossing of the Strait employs expert technical assistance and dean of these events 'Seaman' John Finacca with his Colapesce I. All this has not only a recreational purposes, but will be in the name of the Association 'The Kite' Onlus that, through the efforts of President Rosario Lo Faro (pictured) and his associates, for years committed to a project of 'Mareterapia' renamed as 'a sea to live without barriers', act to support persons with disabilities. In this context, the 'Water World Swim', by donating to 'The Kite,' wanted to contribute to the latter programs and join the swimmers of various countries in the experience of 'Crossing the Strait of Messina' with 'I hope that 'a sea to live without barriers' become an international message, 'at sea to live without barriers to experience an ocean without borders'. A message that unites the nations, as the sea does not put obstacles and barriers, to achieve the charitable purposes and help to disadvantaged people.


 


Altre Notizie su

Sociale > L Aquilone






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839