AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > I Tesori di Messina > Speciale Anno Giubilare Placidiano: iniziative religiose e culturali

 martedì 26 luglio 2016

MESSINA

Speciale Anno Giubilare Placidiano: iniziative religiose e culturali

di Tiziana Santoro


alt

I devoti Messinesi aderiscono sentitamente alle celebrazioni previste nel programma per l’Anno Giubilare Placidiano. Il Comitato “Anno Placidiano” in collaborazione con l’Associazione “Aurora” e unitamente alla Delegazione messinese del Sovrano Ordine Militare dei Cavalieri di Malta, dal 28 luglio al 5 agosto, ha proposto iniziative di carattere religioso e culturale orientate a celebrare S. Placido, 1500 anni a decorrere dalla sua nascita. L’abate benedettino Placido - figlio di Faustina messinese e del ricco proprietario terriero Tertullo - giunse a Messina per piantare il seme dell’ideale “ora et labora”. Il padre aveva devoluto le sue ricchezze all’Ordine affinché nella città di Messina nascesse il nuovo Monastero, fuori dalle mura della Città dello Stretto, a settentrione del torrente Boccetta, proprio dove oggi sorge la Chiesa di S. Giovanni di Malta. Devoto alla sua missione, S. Placido fu sorpreso insieme ai fratelli Eutichio, Vittorino, Flavia e a 30 monaci dal pirata Mamuca che, sbarcato nei pressi di Capo Faro, saccheggiò la città di Messina, terrorizzando la popolazione. Correva l’anno 541, quando il Monastero fu depredato e i suoi abitanti barbaramente uccisi. I devoti messinesi protessero le Reliquie da altre scorrerie nascondendole accuratamente.

Quando i dominatori Normanni consegnarono il Monastero all’Ordine di Malta, nel corso delle opere di restauro ( il 4 agosto del 1588 ) furono trovate le spoglie di Placido e i fratelli, con plauso dei fedeli Messinesi. Si tramanda che sotto la Basilica di S. Giovanni Battista di Malta, nella cripta, dove si trovavano le spoglie dei Santi e Martiri, scorreva una fonte: l’acqua di S. Placido, dove ogni 4 agosto accorrevano i devoti, per bagnarsi con l’acqua ritenuta miracolosa. Dall’1 al 3 agosto si terranno diverse iniziative religiose: il solenne Triduo prevede alle ore 17,30, la preghiera comunitaria del Santo Rosario, alle 18,00, la preghiera a S. Placido e la Santa Messa, presiederanno rispettivamente mons. Mario Di Pietro, mons. Gaetano Tripodo e S. E. Rev.ma mons. Pio Vittorio Vigo. Per rendere omaggio a S. Placido - in chiusura dell’anno giubilare ( 4 agosto ) - sarà esposta l’urna reliquiaria del Santo martire che, dopo le celebrazioni eucaristiche presso la Chiesa Parrocchiale di S. Giuliano, sarà condotta in processione alla Chiesa di San Giovanni di Malta.

Diversi incontri culturali si susseguiranno per omaggiare S. Placido: il 28 corrente mese alle ore 18,00, si terrà la Conferenza “ San Placido: storia, arte e tradizione” e si inaugurerà la Mostra “I 1500 anni di San Placido”. Il 30 luglio alle ore 19,00, si potrà assistere alla proiezione del film-documentario “Il sole di Montecassino”. Il prossimo 2 agosto sarà presentata la medaglia commemorativa d’argento realizzata dal maestro orafo, prof. Alfredo Correnti e la ristampa “I fioretti di San Placido” di Monsignor Pantaleone Minutoli. Per concludere, il 5 agosto alle ore 15,00, in occasione della “Giornata di ringraziamento”, il rettore monsignor Angelo Oteri presiederà la Santa Messa e l’Adorazione eucaristica.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > I Tesori di Messina






 
Sostenitori
 
 
© 2011/19 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839