Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > L Aquilone > Roy di 11 anni da Boston a Messina attraverserà lo Stretto per beneficenza

 domenica 24 luglio 2016

UN MARE DA VIVERE… SENZA BARRIERE

Roy di 11 anni da Boston a Messina attraverserà lo Stretto per beneficenza

di Domenico Interdonato


alt

Dagli USA allo Stretto di Messina, la partenza è prevista per le ore 8,00, di mercoledì 27 luglio 2016. Tancrede Brittannicus Roy di 11 anni, assistito dal suo team e dal leggendario Giovanni Fiannacca, si calerà nelle acque del mare dello Stretto accompagnato dalla mamma Isabelle Roy, dal papà Stephen Roy e dall’allenatore Gary Emich, per compiere una speciale traversata benefica. Tancrede Roy ama nuotare, ama il mare, ama l’oceano e vuole che la sensazione e l’esperienza che lui vive attraverso il conoscere l’oceano, diventi un percorso che si possa ripetere di anno in anno per ricordare che il mare è vita e che può dare vita e speranza a coloro che dalla vita data sono stati meno fortunati, “Tancrede Swim Challenge... la sfida di un giorno la sfida per la vita”. La partenza è stata fissata alle ore 8,00, per sfruttare al meglio le correnti e le condizioni meteo marine, da Punta Faro a Cannitello, per poi ritornare nella baia di Grotte a Messina nell’area approdo della Lega Navale, dove il piccolo Roy, la famiglia e il suo team, saranno festeggiati da tutti. Dopo i festeggiamenti la famiglia Tancrede farà un’offerta all’Associazione “L’Aquilone Onlus”, la donazione vuole essere il giusto riconoscimento per gli oltre due lustri di impegno sociale a favore dei disabili e della collettività.

Il Progetto “Un mare da Vivere… senza Barriere” ideato dall’Associazione “L’Aquilone Onlus” del presidente Rosario Lo Faro, utilizza da oltre due lustri il mare e la navigazione come mezzo efficace per la riabilitazione e la formazione, oltre che per il potenziamento del carattere, specialmente, in presenza di soggetti affetti da disturbi psichiatrici. L’iniziativa durante il suo percorso ha saputo coinvolgere importanti partner come: la Capitaneria di Porto di Messina, “Lega Navale Italiana”, sezione di Messina, il Centro Diurno “Camelot”, Modulo Dipartimentale Salute Mentale Messina Nord, l’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale ANFFAS, di Messina, l’Associazione “Anch’io sindrome di Down”, l’Associazione “Pegaso Onlus”, la Guardia Costiera Volontaria di Messina e altre importanti realtà dell’area metropolitana. Nel Progetto particolare importanza riveste il ruolo della “Lega Navale Italiana” che, oltre a mettere a disposizione i locali a mare della sede di Grotte, da un sostanziale apporto, con l’ausilio di esperti nel settore della marineria.


 


Altre Notizie su

Sociale > L Aquilone






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839