Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Pr. Nebrodi > Presentato il libro: “La devozione al Beato Gerardo a Caronia” di don Antonio Cipriano

 sabato 16 luglio 2016

CARONIA

Presentato il libro: “La devozione al Beato Gerardo a Caronia” di don Antonio Cipriano

di Santina Folisi


alt

È stato presentato a Caronia (ME), presso la Chiesa San Biagio, il libro dal titolo “La devozione al Beato Gerardo a Caronia” di don Antonio Cipriano, edito da Malta Academy Publishing. La presentazione è avvenuta durante la ricorrenza di San Benedetto da Norcia, patrono d’Europa e la benedizione dell’Immagine del protettore dei boschi, San Giovanni Gualberto, che sarà collocata nella Località Tassita, il 30 luglio prossimo. Il volume racchiude le conoscenze di dieci anni e oltre di storia, portate avanti dall’arciprete del luogo, appoggiato da un gruppo di fedeli, che hanno determinato la devozione, in crescita, nei confronti di San Gerardo Sasso, fondatore dell’Ordine Cavalleresco di Malta. Infatti, il parroco, con dovizia di particolari, ha spiegato, ai presenti, i motivi che hanno dato origine al culto, scaturiti dall’ottenimento di una reliquia, collocata all’altare di Marina, in occasione della consacrazione della Chiesa di Santa Maria dell’Odigitria, ad opera del vescovo di Patti, mons. Ignazio Zambito, donata dall’ambasciatore conte Carlo Marullo di Condojanni, il quale, successivamente ha fatto omaggio, sempre alla Parrocchia di Marina, di una copia dell’icona di Maria Santissima del Monte Fileremo.

Ancora, ha parlato, di un’altra reliquia di San Gerardo che è custodita in apposito reliquiario per l’ostensione e la venerazione dei fedeli della frazione Marina ed inoltre, ha spiegato la sua entrata nell’ordine di Malta. Dunque, si è soffermato sulla caratteristica della spiritualità del Santo, monaco benedettino, vissuto XI sec. probabilmente, originario di Amalfi e trasferitosi, poi, a Gerusalemme, terra martoriata da guerre e malattie, dove sente l’esigenza di rendere servizio ai malati e fonda il primo ospedale in aiuto dei “Signori malati” comprendendo in essi “tutti”, senza distinzione di razza e della importanza del culto del canonizzato, che, se invocato e cercato, come tutti i Santi, “è al lavoro di chi soffre” come ha detto don Antonio (nella foto). La ricorrenza liturgica di San Gerardo Sasso cade il 13 ottobre di ciascun anno e prevede a Caronia la partecipazione dei cavalieri della delegazione di Messina, mentre ogni 13 del mese, si svolge in suo ricordo, una Santa Messa votiva dove vengono offerti i panetti benedetti ai malati. Un “grazie” dalla comunità è giunto a don Antonio Cipriano, per la testimonianza religiosa-letteraria che lascia a Caronia, tra l’altro, oggetto di riconoscimento da parte dell’Accademia Internazionale Amici della Sapienza Onlus di Messina.


 


Altre Notizie su

Notizie > Pr. Nebrodi






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839