Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Nazionali > Quando la pena si sconta... al refettorio dei poveri

 martedì 15 ottobre 2013

A MOGLIANO VENETO – TREVISO

Quando la pena si sconta... al refettorio dei poveri

di Redazione


alt

Singolare sentenza di un giudice di Treviso che condanna due fidanzati di Mogliano Veneto (TV), a due anni e mezzo di reclusione, per spaccio di marijuana, convertendo la pena in servizi sociali, in alternativa al carcere.

I ragazzi si vedranno costretti a cucinare e servire pasti, quotidianamente, presso la mensa dei poveri dei frati cappuccini di Mestre.

Potrebbe essere questa una soluzione ottimale, per chi si macchia di piccoli reati, per rendersi utili alla comunità.

L’applicazione di tali misure, sempre, sotto continua sorveglianza, sicuramente, migliorerebbe l’attuale situazione carceraria in Italia che, negli ultimi dieci anni, ha visto un aumento dell’80% dei detenuti (67.428 detenuti per 45.817 posti), in strutture che sono rimaste invariate nella capienza. Questo darebbe respiro ad una situazione, sempre più, insostenibile, per la qualità di vita dei carcerati.


 


Altre Notizie su

Notizie > Nazionali






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839