Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Associazionismo > CONGRESSO REGIONALE CACCIA AMBIENTE

 mercoledì 2 novembre 2011

HOTEL SHERATON – ACICASTELLO (CT)

CONGRESSO REGIONALE CACCIA AMBIENTE

di Redazione


alt

Ha avuto grande successo, con grande partecipazione di pubblico, il primo “Congresso Regionale” del Partito Caccia Ambiente, in Sicilia.

Presenti i rappresentanti delle associazioni venatorie, la Federcaccia, con il presidente regionale, Giuseppe La Russa, ed i presidenti provinciali di Catania, Palermo, Messina, Agrigento e Caltanissetta.

L’apertura ai lavori è stata del presidente, Angelo Stango, a cui hanno fatto seguito i più alti gradi del partito.

Efficace e pungente la relazione dell’organizzatore e coordinatore nazionale, Antonino Urpi, che, così, ha sottolineato: “La sala gremita non è più una novità in Sicilia quando c’è Caccia Ambiente; riunire quasi mille partecipanti, per metà cacciatori, in una domenica di festa e in concomitanza di altri eventi, anche politici, non è semplice, ma così è.

Stiamo, evidentemente, dicendo e facendo cose che creano consenso; un movimento di pensiero che s’identifica in un discorso politico senza esitazioni e che serve da esempio a tutte le delegazioni di Caccia Ambiente.

Con questo risultato affronteremo la fase elettorale, ormai, vicina riservandoci di valutare possibili alleanze evitando il marciume che, oggi, fa della politica un mestiere.

Metteremo alla porta questi signori, andremo col nuovo che vuol cambiare.

Questo congresso, che conferma la composizione del direttivo regionale con a capo Antonino Urpi, segna il punto di partenza per un percorso in cui crediamo, fortemente.

Ha chiuso i lavori il segretario nazionale, Angelo Dente, preceduto da un intervento dell’europarlamentare e componente la Commissione Agricoltura, prof. Giovanni La Via, il quale, con parole di apprezzamento per il progetto intrapreso ci incoraggia a proseguire il nostro percorso.

Pescatori, cacciatori e agricoltori, tutti insieme, come non si vedeva da tempo.

Il movimento dei Forconia cui è stata data la parola, attraverso Mario Ferro, ha contribuito, con un intervento potente e sprezzante verso certe istituzioni, a incendiare la sala, per poi tendere una mano al nostro movimento con cui prospetta futura collaborazione.

Angelo Dente, apprezzando il lavoro fatto dalla delegazione siciliana, ha posto l’attenzione sulle scelte che il mondo rurale delle tradizioni e dei valori deve fare per non farsi più usare dai politici che, regolarmente, si dimenticano delle promesse fatte.

Le scelte saranno fondamentali, siamo uomini che vogliono parlare con gli uomini; i francesi l’hanno fatto e hanno avuto i loro frutti.

Siamo una moltitudine di uguali che, con pari dignità e pari voce, decidono insieme per contrastare la malpolitica, la corruttela, la burocrazia”.


 


Altre Notizie su

Sociale > Associazionismo






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839