AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Media > È cieco, ma gioca in una squadra di Football Americano

 lunedì 13 giugno 2016

REALIZZATO IL SUO SOGNO

È cieco, ma gioca in una squadra di Football Americano

di Maria Schillaci


alt

Sembra una storia impossibile, ma non lo è. Lo può confermare Jack Olson, ragazzo americano che affrontato con immensa forza dei momenti durissimi. A soli 8 mesi, gli è stato diagnosticato un tumore all’occhio sinistro (retinoblastoma). I medici, per non far diffondere il male al cervello, hanno dovuto asportare l’occhio. A 12 anni, purtroppo, hanno dovuto fare lo stesso intervento sull’altro occhio. Ha dichiarato in un’intervista che nei forti momenti di sconforto, trovava consolazione e pace nella USC o parlando con i giocatori. Prima, però, Jack, grande fan dei “Trojan”, squadra di football della University of Southern California ha voluto partecipare ad un loro allenamento. Il ragazzo, con il tempo, è diventato la mascotte della squadra. Crescendo, la sua passione per il football è diventata sempre più forte, tanto da fargli venire una brillante idea... quella di partecipare in squadra come “Long snapper”, ruolo, in cui, il giocatore che tiene il pallone in mano appoggiato a terra, fa partire l’azione dando la palla in mano al quarterback.

Jack ha deciso di presentarsi dall’allenatore. Quest’ultimo, però, inizialmente era titubante, così, ha detto a Jack di tornare durante la stagione successiva. Il ragazzo, non demordendo, si è allenato moltissimo grazie ad un altro allenatore che aveva notato il suo talento. Dopo essere entrato a far parte della squadra delle scuole superiori, Jack fa domanda per quella della famosa University of Southern California. Riesce a superare i provini e diviene giocatore ufficiale della sua squadra di Football del cuore: i Trojan! Jack Olson è un ragazzo che ha tantissimo da insegnare a tutti noi. La sua forza, la sua determinazione nel non mollare mai, l’amore per i suoi sogni è riuscito a superare l’impossibile. Nulla è impossibile per chi ama i suoi sogni, davvero!


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Media






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839