AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Media > Arich, un cane fuori dal comune...

 sabato 15 settembre 2012

AMICI A QUATTROZAMPE

Arich, un cane fuori dal comune...

di Lally Famà


alt

Qualche giorno fa mi trovavo, casualmente, nei pressi di una stradina adiacente le vie del centro, quando ti scorgo un gruppo di persone intento a guardare qualcosa.

Incuriosita mi avvicino anch’io e noto che queste persone stavano guardando all’interno di una moto ape, una di quelle che vengono utilizzate, ancora, per piccoli trasporti, e ne osservavano l’interno con occhi sorridenti, mentre tenevano in mano il loro cellulare, come a voler scattare qualche foto.

Ma cosa stavano guardando? Mi avvicino con, ancor più, curiosità di prima e.. cosa vedono i miei occhi?

Un cane bellissimo dall’atteggiamento, direi, “signorile” che se ne stava lì seduto in mezzo al veicolo. Noto, nell’immediato, gli occhi che sono vispi ed intelligenti e che sbirciano, con indifferenza, chi sta a commentarlo.

Ne approfitto anch’io per scattare qualche foto ad Arich, questo è il nome del simpatico amico dell’uomo, che sembra essere uscito dal mondo dei fumetti.

Dico agli astanti che ho intenzione di pubblicarne qualche foto sul nostro giornale ed è proprio in quell’istante che Arich, quasi a volersi mettere in mostra, alza la zampa e l’appoggia sul cruscotto dell’abitacolo, sbirciando il mio atteggiamento, come a rendersi conto delle mie intenzioni, ma senza dimenticare, di tanto in tanto, di dare un occhiata verso il proprio padrone, che si trovava poco distante dal veicolo.

Arich è uno dei trenta cani che questo signore possiede, che cura, amorevolmente, nella sua tenuta fuori città e che tutte le mattine l’accompagna nelle sue faccende lavorative, diciamo che è un cane come pochi, un incrocio tra un Pitbull ed una Rottweiler.

Ma non abbiate paura della sua razza, questo è cresciuto con l’affetto che il proprio padrone gli ha saputo infondere, tale da renderlo un vero e proprio.. “gentleman”!


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Media






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839