Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Eventi > Pescato di Sicilia e dieta mediterranea

 sabato 20 febbraio 2016

MONTAGNAREALE

Pescato di Sicilia e dieta mediterranea

di Redazione


alt

Arriva nel Messinese il format promosso dall’Idimed (Istituto per la Promozione e la Valorizzazione della Dieta del Mediterraneo) e dal Dipartimento Pesca mediterranea della Regione Siciliana che punta alla promozione del consumo del pescato siciliano nel contesto della dieta mediterranea. “Pescato di Sicilia e dieta mediterranea” approda lunedì 22 febbraio a Montagnareale con un fitto programma di appuntamenti che coinvolgerà la comunità locale, dai bambini delle elementari agli amministratori locali, passando per addetti ai lavori e operatori del settore. Come nelle precedenti tappe di Isola delle Femmine (Palermo) e Giarre e Riposto (Catania), anche nel Comune nebroideo la mattina sarà dedicata ai più piccoli: l’appuntamento è per le ore 9,00, all’Istituto comprensivo “Lombardo Radice”, per “Alimentiamo le scuole”, un laboratorio del gusto per i bambini della scuola elementare. Gli alunni partecipanti saranno divisi in squadre, che portano il nome degli alimenti tipici della dieta mediterranea (Squadra dell’Olio, del Pesce, dei Legumi, della Verdura, del Pane, della Frutta), e attraverso il gioco e la partecipazione, avranno l’opportunità di allenare in propri sensi e di acquisire un primo vocabolario di degustazione.

In chiusura, la squadra vincente riceverà un regalo di “prodotti tipici siciliani, della terra e del mare, propri della dieta mediterranea. La seconda parte dell’Evento, “Alimentiamo la città”, si svolgerà alle ore 16,00, presso l’aula consiliare di Palazzo Rottino. Un workshop con amministratori, addetti ai lavori e comunità locale, che ha l’obiettivo di aggregare i soggetti pubblici e privati del territorio. E che costruirà un ideale ponte tra mare e terra, con il coinvolgimento di Federparchi. L’incontro si aprirà con i saluti di Anna Sidoti, sindaco di Montagnareale, Dario Cartabellotta direttore Dipartimento Pesca Mediterranea, Bartolo Fazio, consigliere delegato Idimed, Pina Pizzo, dirigente scolastico “Lombardo Radice” di Patti, Giuseppe Mario Aquino, presidente G.A.C. Golfo di Patti, Ciro Gallo, presidente G.A.C. Costa dei Nebrodi, Nino Accetta, presidente COGEPA Portorosa, Domenico Interdonato, presidente UCSI Sicilia. Interverranno Rosario Schicchi, ordinario di Botanica Sistematica dell’Università di Palermo, Alfonso Milano, dirigente Dipartimento Pesca Mediterranea, Maria Lidia Lo Prinzi, Associazione “Mediterraneamente”, Anna Maria Pintaudi, ricercatore Università di Palermo, Franco Andaloro, direttore Ricerca ISPRA, Alfio Furnari, AIAB Sicilia.

Seguirà il dibattito con Francesca Cerami, direttore generale Idimed, Giuseppe Dimino, dirigente Dipartimento della Pesca Mediterranea, Tommaso G. Fascetto, Dipartimento Pesca Mediterranea - Sant’Agata Militello, Salvatore Bottari, Ufficio Servizio Agricoltura di Messina, Felice Genovese, presidente Ordine Agronomi e Forestali di Messina, Francesco Calanna, presidente Gal Nebrodiplus, Marco Giorgianni, presidente Gal Isole di Sicilia, Giuseppe Lombardo, presidente Gal Peloritani, Luigi Nicolosi, vicepreside IPSAR Brolo, Salvatore Granata, presidente Associazione “TerraMare Nebrodi”, Nino Molica Colella, presidente Associazione “San Giorgio - I Cavalieri”, Marco Consiglio, Acquacultura Lampedusa srl, Giuseppe Russo, biologo Consorzio di Ricerca G. P. Ballatore. Le conclusioni sono affidate a Giuseppe Antoci, presidente Parco dei Nebrodi e Federparchi Sicilia.

Infine, in serata il terzo momento dell’Evento, “Alimentiamo gli affari, l’appuntamento a inviti con la stampa e gli operatori del settore per approfondire, anche attraverso degustazioni, i temi della dieta mediterranea, degli aspetti salutari, nutrizionali, della biodiversità vegetale e animale della Sicilia, della tipicità e identità culturale e della filiera produzione/acquisto capace di garantire la qualità e la salubrità del cibo. L’evento di Montagnareale è dedicato alla grande poetessa messinese novantenne Maria Costa, iscritta nel registro dei “Tesori Umani Viventi” Unesco della Regione Siciliana. Inoltre, sabato 20 febbraio, ci sarà un ideale preludio dell’Evento con una gara di surfcasting organizzata sul lungomare di Patti dalla Federazione italiana Pesca Sportiva.


 


Altre Notizie su

Eventi






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839