Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Sociale > Istruzione > Scolari in classe con berretti e cappotti

 mercoledì 20 gennaio 2016

MESSINA

Scolari in classe con berretti e cappotti

di Redazione


alt

I consiglieri Nunzio Signorino e Giovanni Caruso, rispettivamente della III e IV Circoscrizione del Comune di Messina, esprimono il proprio rammarico circa la drammatica vicenda, legata al funzionamento degli impianti di riscaldamento di alcuni comprensori scolastici della Città. I consiglieri, che già in passato avevano posto l’attenzione sulla questione, hanno provveduto ad incontrare i dirigenti scolastici degli Istituti comprensivi “Cannizzaro-Galatti”, “La Pira-Gentiluomo” e “Evemero da Messina”, al fine di meglio comprendere le problematiche legate alla vicenda. Caruso e Signorino, hanno potuto apprendere che, in alcune scuole, il problema non è rappresentato da una mancanza di fornitura di gasolio, bensì da un malfunzionamento (guasto) della caldaia; in altri comprensori, invece, il problema sembra l’opposto, e cioè a fronte di un impianto perfettamente funzionante si patisce il mancato approvvigionamento del materiale combustibile. I consiglieri, ben consci delle problematiche economiche in cui versa il Comune di Messina, non comprendono, comunque, come sia possibile non trovare le risorse per, quantomeno, tamponare l’increscioso fenomeno che colpisce giovani e giovanissimi della Città.

Trovare le risorse è un dovere, oltre, che buon senso. Caruso e Signorino, che come già detto hanno avuto modo di colloquiare con alcuni dirigenti scolastici, esprimono vicinanza e stima verso questi ultimi. I consiglieri sono consapevoli del fatto che non incombe ai presidi provvedere all’approvvigionamento del combustibile né alla manutenzione dell’impianto, ma incombe loro di comunicare tempestivamente i bisogni di cui necessita la scuola. A testimonianza di quanto appena affermato alcuni dirigenti scolastici avevano pensato, per tempo, alle possibili criticità a cui nei mesi freddi si sarebbe andato incontro ed avevano allertato l’autorità preposta senza che questa provvedesse, già nel mese di settembre. Lodevole, infine, la non strumentalizzazione della vicenda, i dirigenti scolastici, infatti, non hanno (come loro diritto sarebbe stato) sospeso le lezioni per oggettivo impedimento e sollevando pacificamente un polverone da prima pagina, ma, anzi, con non comune serenità hanno proseguito il proprio cammino con dignità e se vogliamo rassegnazione. I consiglieri auspicano ad una vera, reale e fattiva collaborazione tra le istituzioni al fine di scongiurare problematiche di siffatta natura che dovrebbero, ormai appartenere, a tempi passati.


 


Altre Notizie su

Sociale > Istruzione






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839