AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > Media > XX MASTER NAZIONALE DI AGGIORNAMENTO E QUALIFICAZIONE DEI SETTIMANALI CATTOLICI D’ITALIA

 martedì 27 settembre 2011

DAL 22 AL 25 SETTEMBRE A PATTI E MONTAGNAREALE – MESSINA

XX MASTER NAZIONALE DI AGGIORNAMENTO E QUALIFICAZIONE DEI SETTIMANALI CATTOLICI D’ITALIA

di Lally Famà


alt

Domenica 25 settembre 2011 si è concluso, a Patti, il XX Master nazionale di aggiornamento e qualificazione per giovani giornalisti, direttori e redattori dei settimanali cattolici d’Italia della Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici). L’incontro, che si è svolto anche nel territorio di Montagnareale, è stato organizzato dalla delegazione regionale della Fisc, coordinata da padre Alfio Inserra di Siracusa, alla quale ha collaborato l’Ucsi siciliana (Unione cattolica stampa italiana). Presenti al convegno anche il presidente regionale dell’Ucsi, Giuseppe Vecchio e della sezione di Messina, Crisostomo Lo Presti.

Scopo del convegno quello di sensibilizzare l’opinione pubblica alla lettura per dare una maggiore identità alla stampa, soprattutto, quella cattolica, in relazione alle mutevoli situazioni sociali e territoriali.

Il convegno, che si è tenuto nei giorni dal 22 al 25 settembre, ha visto relatori: Francesco Zanotti, presidente nazionale della Fisc e moderatore del convegno. Alla tavola rotonda, sul tema Oltre i 150 anni dell’unità d’Italia: un cammino ancora da compiere, hanno, altresì, partecipato Roberto De Mattei, docente di storia moderna dell’università europea di Roma, in netto contrasto con la storiografia ufficiale; prof. Marco Olivetti, docente all’università di Foggia, che ha parlato del mutamento strutturale dello Stato italiano che, solo dopo il dopoguerra, si è identificato nelle realtà regionali; prof. Angelo Sindoni, ordinario di storia moderna dell’università di Messina e vice presidente sezione Ucsi-Messina, invece, ha trattato la condizione meridionale, così, come anche il presidente dell’Assindustria Sicilia, Ivan Lo Bello, il quale ha sottolineato la carente situazione del sistema produttivo isolano, fortemente, penalizzato per l’assenza di interventi atti ad una buona riuscita a livello evolutivo.

Il programma, inoltre, ha previsto, nei tre giorni del master, anche momenti di conoscenza dei luoghi nebroidei, Tindari e Patti, dove il sindaco di Montagnareale, Anna Sidoti (socia UCSI Messina), ha, fortemente, voluto che si partecipasse ad una visita guidata nel paese di Montagnareale, in un clima di vera festa, con incontri con la cittadinanza. Una santa messa si è svolta il penultimo giorno la conclusione dei lavori, celebrata nel santuario di Tindari da mons. Ignazio Zambito, vescovo di Patti.

La domenica successiva, ultimo giorno del convegno, ha visto i relatori, a conclusione dei lavori, partecipare ad una gita a Lipari e Vulcano.

Presenti al master 80 giornalisti di 187 settimanali cattolici.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > Media






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839