Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Regionali > L’ingegno, porta aperta verso il futuro

 giovedì 10 dicembre 2015

CATANIA

L’ingegno, porta aperta verso il futuro

di Maria Schillaci


alt

Nel pomeriggio del 19 novembre u.s, presso la “ST Microelectronics” di Catania, si è tenuta la premiazione di alcuni ingegneri e fisici, ideatori e creatori di diversi brevetti validi anche negli Stati Uniti d’America. La “ST Microelectronics” è una azienda Italo-Francese leader, nel mercato globale dei semiconduttori con circa 43.600 dipendenti in tutto il mondo, 8700 ricercatori e ben 11 siti produttivi. Il sito di Catania conta circa 4000 dipendenti, che ogni giorno, lavorano con il massimo impegno per rendere la vita di ognuno di noi migliore e all’avanguardia. Grazie all’invito esteso da mio padre, tra i partecipanti all’Evento, ho avuto l’opportunità di dare uno sguardo all’affascinate mondo della tecnologia più innovativa. Come si apprende, infatti, dalle slides e dal video spot proiettato in auditorium, i brevetti realizzati dai ricercatori dell’azienda, si ritrovano tra i più disparati campi della medicina moderna, all’interno dei nostri smartphone, di elettrodomestici che usiamo quotidianamente, o addirittura sulle sonde spaziali che ci consentono di studiare i mondi a noi lontani. Il comitato della premiazione era formato dall’ing. P. Palella, amministratore delegato ST-Italia, il dott. C. Papa - IPD general manager (Executive vice presidente), l’ing. Caizzone - direttore dello stabilimento di Catania, il dott. S. Mariani e la dott.ssa D. Puccia dell’uff. I.P. Italia ed il dott. G. Abbondanza - ex dirigente ST ed ancora collaboratore scientifico per lo sviluppo di alcune tecnologie innovative.

Il comitato è riuscito ad unire professionalità e simpatia, grazie ad alcuni aneddoti divertenti, che hanno reso vivace il momento della premiazione, insieme ad importanti informazioni e curiosità, spiegate con la giusta semplicità per la corretta comprensione del pubblico non facente parte del settore ingegneristico. Interessante l’intervento del dott. Abbondanza, le sue parole hanno fatto capire pienamente il lavoro assiduo e, soprattutto, la passione immensa di tutti gli inventori meritevoli dei riconoscimenti, grazie alla fortissima dedizione nella quotidiana attività di ricerca. Il dott. Abbondanza, alla fine del suo discorso, ha anche citato una meravigliosa frase di Steve Jobs, in cui spiega l’importanza grandissima di ogni nostro sogno, nella vita. Rinunciare ad essi equivale ad un pezzo del proprio futuro che smette di esistere. Queste sagge parole dimostrano che l’amore per propri sogni può tutto, e supera ogni ostacolo, sempre. L’Evento, ha, quindi, dato grandi insegnamenti, e mostra che l’ingegno è una speciale “porta” aperta verso il futuro.


 


Altre Notizie su

Notizie > Regionali






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839