Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Nazionali > L’estremo atto dissacrante

 lunedì 23 novembre 2015

LUCCA

L’estremo atto dissacrante

di Alfonso Saya


alt

Continua la feroce campagna dissacrante contro la Chiesa. Il Crocifisso, il simbolo più grande del cristiano, è stato buttato, inconcepibilmente, nell’urina. Sarà esposto, difatti, immerso in un bicchiere di “urina” al “Photolux” di Lucca sino al 13 dicembre 2015. Il Crocifisso nell’urina merita di essere esposto, mentre, in una scuola di Firenze, ad alcuni bambini, è stata vietata la Mostra con dipinti raffiguranti il Cristo, con la seguente motivazione: Urtano i non cristiani. Due pesi e due misure! Gesù Cristo, il più grande rivoluzionario della Storia, al dire del filosofo Benedetto Croce, che della sua Croce ha fatto leva e Bandiera per sollevare il mondo agli splendori della Fede divina, è stato buttato nell’urina, ed esposto come un trofeo ributtante in una Mostra.

Sembra di sentire la voce blasfema del Renan: “Schiacciate l’Infame!”. L’uomo non ha più bisogno di Lui, è autoreferenziale, autosufficiente, basta a se stesso e rifiuta il “Vecchio e sempre nuovo Umanesimo” auspicato dal Papa e dai vescovi nel recente convegno di Firenze. Gli uomini, ormai, non hanno più coscienza dei perenni Valori, e al dire del Pontefice emerito Benedetto XVI, parlano solo di pane, di economia, di prezzi, di sconti ai supermercati (le nuove chiese), lottano disperati, fino al suicidio, per “il dio denaro, lo sterco del diavolo” e non ci fanno caso se il Crocifisso è buttato nell’urina, non ci fanno caso se non è inchiodato nei tribunali, nelle scuole, negli ospedali, nei municipi.

Il Crocifisso inchiodato nei tribunali, non serve per amministrare bene la giustizia, inchiodato nelle scuole, non serve a dare il senso del proprio dovere ai docenti ed ai discenti, inchiodato negli uffici dei municipi, non serve ad allontanare l’assenteismo, le bestemmie, le insufficienze, i soprusi. Questo atto diabolico, dovrebbe far prendere coscienza, far insorgere i cristiani degni di questo nome, per difendere e far valere i loro insopprimibili Valori! L’estremo atto dissacrante grida vendetta al cospetto di Dio!


 


Altre Notizie su

Notizie > Nazionali






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839