Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Sport > Il derby vinto dai tifosi

 martedì 17 novembre 2015

MESSINA – CATANIA 0-0

Il derby vinto dai tifosi

di Domenico Interdonato


alt

Finalmente un derby vinto dal pubblico, nessun rammarico per l’assenza dei tifosi etnei, perché nelle menti di noi tutti ritornano sempre i fragori assordanti delle bombe carta lanciate sul terreno di gioco del Celeste. Una di queste, colpì il giovane tifoso peloritano Tonino Currò, provocandone una straziante morte. La morte di Tonino si è avuta per la superficialità delle forze dell’ordine di allora, le quali fecero entrare nella tribunetta Valeria i tifosi etnei armati di bombe carta e altro materiale esplodente atto ad uccidere, sommata alla vigliaccheria criminale di uno dei cinquecento tifosi catanesi, ancora senza nome. Domenica è stata tutta un’altra storia, grazie alla lungimiranza della dirigenza e grazie alla Prefettura che ha bloccato a casa il tifo etneo, si sono riviste sulle tribune interi nuclei familiari, era dalla serie A che non si registrava un pubblico così numeroso, allo stadio San Filippo si è toccata la soglia dei 20.000 spettatori.

Una scommessa vincente quella fatta dalla nuova dirigenza peloritana, che ha lanciato la giornata giallorossa assortita da tante agevolazioni per studenti e famiglie, la curva Sud era piena e miracolo, anche la tribuna B riaperta per l’occasione ha fatto vedere un pubblico colorato e plaudente. La giornata prevedeva uno spettacolo iniziale, poi annullato per il vile attentato terroristico di Parigi e la presenza di vecchie glorie: come Ezio Musa accompagnato da Franco Polizzo, premiati dalla dirigenza e applauditi dal pubblico e poi il ricordo di Tonino Currò. La gara? Si, è stato un bel derby, grintoso e aperto, ma le due corazzate non sono andate a fondo, sono mancati i siluri, Parisi ne ha tirato uno, poi qualche cilecca dell’attacco messinese e a fine gara ancora la botta del capitano Parisi stoppata dalla barriera. Un secondo posto in solitaria alla fine ci rende tutti soddisfatti, il gioco di squadra c’è, recuperiamo gli infortunati e tiriamo avanti... la fortuna ci aspetta, scusate il Catanzaro ci aspetta, la data è ancora in bilico: sabato o forse domenica... lo sapremo presto.


 


Altre Notizie su

Notizie > Sport






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839