Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Notizie > Pr. Tirrenica > Antonio Presti: un mecenate contemporaneo

 martedì 13 ottobre 2015

SPADAFORA

Antonio Presti: un mecenate contemporaneo

di Tiziana Santoro


alt

Successo di pubblico per la Mostra “Ricostruire e rigenerare bellezza” del mecenate contemporaneo Antonio Presti. Nelle Sale del Castello di Spadafora, recentemente rimesso a nuovo, dal 3 al 15 ottobre sarà possibile ammirare il percorso tematico sulla bellezza, concepito dall’artista siciliano. Nell’impegno artistico di Antonio Presti, la bellezza diventa un valore universale, attraverso cui attuare un programma di impegno per il rinnovamento culturale e sociale; un rinnovamento che guarda sensibilmente ai giovani e al territorio. Ai giovani quali depositari e al tempo stesso artefici dell’arte e al territorio, il quale si riqualifica nel suo rinnovato coesistere con l’espressione artistica del singolo e della collettività agente. Nella visione di Presti l’arte deve evadere dai musei per fondersi con l’ambiente ed entrare nelle scuole, nelle università e nei quartieri di periferia, nuove fucine di talenti. Dopo aver combattuto a lungo contro l’accusa di abusivismo, per aver portato sulle strade il suo contributo artistico, finalmente l’artista ha ottenuto il riconoscimento del Percorso Turistico Culturale di Fiumara Arte, negli anni in cui il suo Museo-Albergo “Atelier sul Mare” è massimamente arricchito dalle opere di artisti di fama nazionale e internazionale. La Mostra-Evento recentemente allestita a Spadafora coincide, dunque, con un momento di grande riscatto e riconoscimento artistico e personale di Presti.

L’arte è per l’artista espressione di rinnovata bellezza, ma è al tempo stesso strumento di riscatto sociale e culturale, che si sublima in atto di libertà e lotta alle mafie; ed è con orgoglio che il mecenate affida ai ragazzi difficili di Librino il compito di raccontare e di riscattare la sua Sicilia. La terra natia – nonostante la notorietà dell’artista e le numerose occasioni professionali lo conducano sempre più a Cuneo e a Parigi – è per lui costante fonte d’ispirazione ed impegno. Nelle sue precedenti interviste, Presti aveva più volte dichiarato l’intento di voler creare le sue opere procedendo per cicli tematici ma – dalla visione metafisica degli “Alberi blu”, alla rappresentazione degli “Alberi Infiniti” ad installazione crescente e persino nella rappresentazione delle strade e piazze di Cuneo – è sempre presente nelle intuizioni e nel ricordo la Sicilia. Ancora oggi, quando Presti distrugge e mette sottovuoto le sue opere, il fine ultimo è sempre quello di preservare la memoria è la sua forte identità di artista e siciliano. Il successo della Mostra è dovuto all’impegno di Antonio Presti e di quanti collaborano attivamente alle iniziative della Fondazione Antonio Presti Fiumara D’Arte, di cui lo stesso è presidente; al suo fianco lo stimato esperto in bellezze architettoniche Antonio D’Amico e l’ideatore del progetto, Ranieri Wanderlungh. La Mostra-Evento si inserisce nel contesto della Rassegna Contemporary Art in Sicily, patrocinata dal Comune di Spadafora.


 


Altre Notizie su

Notizie > Pr. Tirrenica






 
Partner
 
 
© 2011/17 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via Felice Bisazza 44, 98122 Messina - P.Iva 02939580839