AVVISO: Questo sito a breve non sarà più raggiungibile, Filo Diretto News con le sue notizie ed i suoi servizi sono disponibili al nuovo indirizzo web: www.filodirettonews.it
Oggi è 
 
 
   
Prima Pagina > Cultura e Società > I Tesori di Messina > Le Vie verso Lepanto: conclusa la Missione in Grecia della delegazione Siciliana

 lunedì 12 ottobre 2015

INCONTRO EURO-MEDITERRANEO

Le Vie verso Lepanto: conclusa la Missione in Grecia della delegazione Siciliana

di Domenico Interdonato


alt

Sette Città europee rappresentate da Amministrazioni e Associazioni, accomunate dalla stessa storia, si sono incontrate a Lepanto (Grecia) per progettare la rete culturale “Lepanto per l’incontro Euro-Mediterraneo”, un percorso che porterà alla stesura dello Statuto e alla Costituzione di una Associazione Internazionale per la promozione dei valori di pace, mediazione ed incontro tra i popoli del Mediterraneo tragicamente scontratisi nelle acque di Lepanto il 7 ottobre del 1571. La delegazione di Messina, congiuntamente a quelle delle città di Venezia, Gaeta, Marino Laziale, Laguna Valle de Guerra (Tenerife-Isole Canarie), Famagosta (Cipro) e Nafpaktos (Lepanto), sono state accolte dal sindaco prof. Takis Loukopoulos, dall’assessore Giannis Raptis e dal presidente del Consiglio Giorgio Siamantas, giunte per partecipare alle commemorazioni della Battaglia di Lepanto.

Un weekend denso di appuntamenti culturali che è iniziato nella serata di venerdì, con il concerto di benvenuto del “Coro Misto di Lepanto” diretto dal maestro di origini bulgare Todor Kabakchiev e svoltosi nel “Parco Cervantes”, in onore delle delegazioni ospiti. Sabato, dopo la visita alla fortezza veneziana che domina Lepanto, si è svolta la solenne cerimonia nella storica location della Torre Botsari per la firma del protocollo d’intesa, orientato alla costituzione della “Rete” internazionale di cooperazione culturale “Lepanto per l’incontro Euro-Mediterraneo”. La delegazione siciliana è stata rappresentata dall’on. Francesco Forgione, direttore generale della Fondazione Federico II”, espressione culturale dell’Assemblea Regionale Siciliana, che nella parte iniziale dell’incontro ha portato i saluti del presidente on. Giovanni Ardizzone; da Fortunato Manti, presidente dell’Associazione “Aurora”, organizzatrice della manifestazione che ricorda lo Sbarco di Don Giovanni d’Austria e, in rappresentanza del Comune di Messina, da Enzo Caruso delegato per la particolare occasione dall’assessore alla Cultura Tonino Perna.

Presente anche Piero Pettenò rappresentante della Società Marco Polo System di Venezia, artefice con l’Associazione “Aurora” e il Comune di Lepanto dell’importante iniziativa. Alla presenza di autorità civili, militari e della cittadinanza, nella serata di sabato si è svolto l’Evento più atteso delle celebrazioni: una spettacolare rappresentazione della Battaglia di Lepanto nello storico porto veneziano. Domenica mattina, dopo la Santa Messa svoltasi nella Chiesa Greco Ortodossa di S. Demetrio, le delegazioni hanno ricevuto i saluti ufficiali di chiusura dell’Evento nel Salone di rappresentanza del Comune di Lepanto. L’occasione è servita per uno scambio di doni, in particolare la delegazione messinese ha omaggiato al Sindaco di Lepanto la perfetta riproduzione in argento della prima moneta greca coniata a Messina, realizzata dal maestro argentiere messinese Francesco Cosio e la riproduzione delle opere di Antonello da Messina edite dalla Casa editrice EDAS. In conclusione, la foto di rito con tutti i partecipanti, sotto la riproduzione dello “Stendardo della Santa Lega” donato dal Comune di Gaeta, che ne custodisce l’originale.


 


Altre Notizie su

Cultura e Società > I Tesori di Messina






 
Sostenitori
 
 
© 2011/20 - Filo Diretto News | Reg. Tribunale di Messina n° 4 del 25/02/2011 | Dir. Resp. Domenico Interdonato | Condirettore Armando Russo
Redazione - Via S. Barbara 12, 98123 Messina - P.Iva 02939580839